Il modicano Poidomani riconfermato nell’ONIA

Salvatore Poidomani, modicano, è stato confermato, con decreto del Ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia, componente dell’Osservatorio Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, in rappresentanza del SUNAS.

Poidomani, attualmente segretario generale nazionale del sindacato professionale degli assistenti sociali, opera presso l’Unitò Operativa di Neuropsichiatria Infantile di Modica.

L’Osservatorio è un organismo di coordinamento fra Amministrazioni Centrali, Regioni, Enti Locali, Associazioni, Ordini professionali e Organizzazioni non governative che si occupano di infanzia. Esso, in particolare, ha il compito di predisporre il Piano Nazionale di azione per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva e di redige lo schema del rapporto del Governo all’ONU sull’applicazione della Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo del 1989.

Nel suo intervento Poidomani ha espresso la posizione del SUNAS di fronte a quella che si presenta come un’emergenza, oltre che sanitaria ed economica, anche educativa e sociale.

Di fronte ad una situazione straordinaria, c’è bisogno di dare con urgenza una risposta, forte, strutturata, unificata, che fino ad ora è mancata e che consenta di assicurare omogeneità alle azioni, misure, interventi, direttive e di definire le priorità dei servizi nell’emergenza.

È prioritario definire e attuare al più presto una strategia tesa a potenziare e rendere ancora più efficaci e presenti nei territori i servizi e gli interventi sociali per dare risposte ai cittadini, alle famiglie, ai bambini, agli adolescenti, ai giovani, in particolare quelli che rischiano di veder aggravarsi le situazioni di disagio, di difficoltà e di diseguglianza.

Il SUNAS ha avanzato al Governo la richiesta di prevedere una gestione straordinaria dei servizi sociali e del servizio sociale professionale, pensando ad una regia nazionale e ad un piano di azione strategica nazionale che abbia innanzitutto una funzione di coordinamento, di raccordo e di regolazione, nel rispetto delle competenze e delle prerogative delle Regioni e degli enti locali.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI