Ubriaco al volante e la convivente modicana morì. Patteggia

0
2421

Ha patteggiato quattro anni e cinque mesi di reclusione, C.R., 43 anni, comparso davanti al Gup del Tribunale di Ragusa, Andrea Reale, per rispondere di omicidio stradale. Lo scorso nove giugno, intorno alle due della notte, una donna di 38 anni, Silvana Livia(nella foto), modicana, era deceduta a seguito di un incidente stradale verificatosi sulla Sp. 25, alle porte di Ragusa. La donna viaggiava a bordo di una Volkswagen Golf condotta dal compagno(l’imputato, per l’appunto). Con loro anche il figlio di 12 anni. L’uomo riportò una prognosi di sette giorni, il ragazzino di 30. Il 43enne, che si trova adesso agli arresti domiciliari, si era messo alla guida del veicolo con un tasso alcolemico elevato. La pena è stata concordata tra il difensore dell’uomo, l’avvocato Martino Modica, e il pubblico ministero, Francesco Riccio. Il Gup l’ha ritenuta equa. La famiglia è stata risarcita. Subito dopo le analisi di laboratorio richieste dalla polizia stradale, l’imputato era stato arrestato. L’auto era uscita di strada andando a sbattere prima contro un muro e poi contro la segnaletica stradale. La donna era rimasta incastrata tra le lamiere contorte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

19 + diciotto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.