Gara rocambolesca ma il Ragusa calcio batte il Gela FC

Gara rocambolesca quella di ieri tra l’Asd Ragusa 1949 e Gela Fc. Alla fine l’hanno spuntata gli azzurri dopo che, a un certo punto, sembrava che il match potesse risolversi con un risultato non soddisfacente per i padroni di casa. E invece, nel finale, la zampata di Lo Giudice ha consentito ai locali di conquistare i tre punti in palio, importantissimi per il cammino futuro delle aquile azzurre. Nel primo tempo, dopo la doccia fredda arrivata con la punizione di Ascia direttamente in goal, il Ragusa ha reagito e, dopo avere fallito un calcio di rigore con Lo Giudice, ha pareggiato i conti con uno straordinario colpo di testa di Kouame su corner. “E’ stata – commenta l’allenatore del Ragusa, Alessandro Settineri – una partita vibrante contro una buona squadra, il Gela, che, fino all’ultimo, ha giocato a viso aperto, sfruttando inizialmente la nostra indecisione in occasione del goal subito. Siamo stati bravi noi a ripartire con la marcia giusta, mettendo veemenza, creando una serie di palle goal, a parte il rigore sbagliato, che si sono tradotte nel pareggio di Kouame. Il secondo tempo, invece, è stato più scorbutico, si è giocato meno. Abbiamo sbagliato una clamorosa palla goal con Lentini sino a trovare la rete del successo nel finale, dimostrando così che la squadra ci ha creduto sino al termine, senza mai mollare. Rispetto alla prima frazione, non è stata, la nostra, una gara di buona intensità e qualità. Il Gela? Una squadra in gran forma, ma lo avevo detto alla vigilia e lo ha dimostrato sul campo. Per quanto ci riguarda, abbiamo ripreso a fare ciò che tutti si aspettavano, cioè vincere. Ma dobbiamo crescere nella gestione dei momenti così come anche nelle vittorie. Dobbiamo valorizzare quello che facciamo e dobbiamo correggere e rimediare a certe situazioni per essere ancora più determinanti. Ci tengo a ringraziare il presidente del Gela, persona correttissima, e tutto l’entourage. Così come ringrazio la gente venuta allo stadio a guardarci, i tifosi e gli ultras che non fanno mai mancare il loro sostegno, anche nei momenti più complicati. Sanno che ci stiamo mettendo il cuore, la passione, l’impegno ma soprattutto tanta professionalità. E che quindi nessuno, come asserisce qualcuno a cui evidentemente piace destabilizzare l’ambiente, va a fare le scampagnate. Fino all’ultimo cercheremo di regalare un sogno a questa città, a questa gente ma soprattutto a noi stessi che ce lo meritiamo”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI