Parco degli Iblei, Scicli chiede la riperimetrazione

0
429

L’amministrazione comunale di Scicli è ferma nell’azione di tutela e valorizzazione del paesaggio e dell’ambiente, anche e soprattutto in un ambito territoriale già provato da insediamenti produttivi volti al trattamento dei rifiuti. Per tale ragione qualche critica strumentale che arriva in queste ore lascia indifferenti gli amministratori di Scicli, che invece, già nell’agosto 2017 avevano proposto l’inserimento di quella porzione del territorio all’intero della perimetrazione del Parco degli Iblei. Precisiamo, per restituire una corretta informazione ai cittadini, che la riunione dei giorni scorsi alla ex Provincia Regionale di Ragusa, era riservata ai Comuni inclusi dal Ministero dell’Ambiente nella perimetrazione del Parco. Nessuna disattenzione può essere rimproverata alla giunta di Scicli, né in questa né in alcun altra occasione, rispetto ai temi della salvaguardia ambientale. La giunta Giannone coglie l’occasione per ribadire quanto sostenuto nel 2017, riproponendo all’Assessorato Territorio e Ambiente regionale e al Ministero dell’Ambiente la ferma volontà di Scicli di rientrare, per le valenze economiche, ambientali e paesaggistiche, all’interno del Parco degli Iblei. L’amministrazione comunale apprezza lo spirito collaborativo e propositivo del Comitato Salute e Ambiente, e per esso della presidente Tiziana Cicero, che con una nota ha partecipato al Comune la concreta opportunità di continuare nel lavoro già svolto inteso alla riperimetrazione del Parco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

19 − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.