Basket. Difesa a maglie strette. Virtus Ragusa batte Alcamo  

Nella quarta giornata del girone di ritorno del campionato di basket di serie C Silver la   Virtus Ragusa ospita tra le mura amiche del Pala Padua la Libertas Alcamo di coach Ferrara che ritrova in questa partita Agrusa e Genovese. Entrambe le squadre si presentano al pubblico intenzionate a portare a casa i due punti preziosi per la classifica e l’umore.

I primi punti dicono Virtus Ragusa per mano di Carnazza che apre le danze con una tripla dal lato debole. I padroni di casa vogliono subito lanciare un messaggio importante agli ospiti e nei primi minuti del match con delle ottime intuizioni di Bakula e Salafia i padroni di casa si portano subito sul +10. Gli alcamesi fanno difficoltà sia a difendere la propria area sia a penetrare in quella avversaria. Gli ultimi 2 minuti della prima frazione di gioco il ritmo aumenta ma il tabellone si ferma sul 15 a 6 per i padroni di casa.

I ragusani tornano in campo con la stessa grinta e con la stessa forza che li porta ad allungare sugli ospiti che non riescono in nessun modo a vìolare la difesa locale risultando poco efficaci sotto le plance. Andrea Sorrentino e Canzonieri dettano il ritmo di gioco riuscendo con i loro punti a portare ulteriormente avanti la propria squadra. Il capitano Andrè e Tartamella si fanno spazio tra le maglie della difesa iblea riuscendo a mettere dentro due canestri che danno ossigeno alla loro compagine di gioco. Ma i padroni di casa non si fanno intimorire e continuano spediti per la loro strada e, nonostante le incursioni avversarie sotto canestro iniziano ad essere più offensive, si va negli spogliatoi con un discreto +4.

Al ritorno dal riposo lungo i ragusani imprimono subito un’accelerata al punteggio grazie a Sorrentino e a Canzonieri. I ragusani prendono il largo e a metà del terzo quarto il break sugli alcamesi è di 20 punti. Gli ospiti arrancano in campo e coach Ferrara decide di cambiare l’assetto della squadra attuando sostituzioni frequenti. Ma il risultato non cambia perché i padroni di casa sono sempre più incisivi sia dall’area che da fuori.

Nell’ultimo quarto il registro della partita non cambia. I ragusani viaggiano sempre avanti e blindano la propria area in maniera compatta e coesa. Gli alcamesi tentano una timida reazione con Genovese e Fatallah ma i ragusani non permettono nessun margine di attacco. A 6 minuti dalla fine del match gli arbitri decidono di espellere Causapruno e Bruno dopo una palla contesa. Gli ultimi minuti sono ordinaria amministrazione per la Virtus Ragusa che gestisce palla in maniera ordinata chiudendo il match con il risultato finale di 77 a 51.

 

«È stata una partita – commenta a caldo coach Di Gregorio – che ci ha visto impegnati contro una squadra che nel roster ha giocatori di qualità. Nel terzo quarto abbiamo fatto un break importante che abbiamo saputo gestire fino alla fine. Come dico sempre, le partite vanno giocate sul campo e questa è stata gestita bene soprattutto in difesa dove abbiamo concesso poco agli avversari. Adesso guardiamo già avanti ai prossimi incontri e lavoriamo per recuperare i giocatori infortunati con l’obiettivo di ristabilire il roster completo».

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI