Tentata rapina a Vittoria. Negano due fratelli

0
447

Hanno respinto le accuse i due fratelli tunisini di 23 e 19 anni arrestati nei giorni scorsi dalla polizia per una tentata rapina commessa a Vittoria nel 2019.
I due hanno negato ogni addebito durante l’interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Ragusa, al termine del quale il difensore, l’avvocato Daniele Drago, ha chiesto la scarcerazione o, in subordine, una misura meno afflittiva. Il magistrato prima di decidere attende il parere del pubblico ministero. Pochi mesi fa, alle prime luci dell’alba, i due si sarebbero avvicinati ad un ragazzo che passeggiava sul marciapiede in pieno centro. Prima lo seguivano e poi con la scusa di chiedere una sigaretta iniziavano a parlare con la vittima che cercava di allontanarsi. Ad un certo punto avrebbero fatto cadere a terra il malcapitato con l’intento di impossessarsi del telefono cellulare. Vista la resistenza delle vittima entrambi i rapinatori si sarebbero avventati sul corpo riverso a terra colpendolo con calci e pugni. Al fine di rapinarlo lo avrebbero trascinato per metri sotto l’occhio di una telecamera.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

11 + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.