Processo Panarello a Ragusa. Imputata presente in aula chiede il patrocinio gratuito

Rinviato al 21 aprile 2020 il processo a carico di Veronica Panarello, accusata di calunnia nei confronti del suocero, Andrea Stival, che secondo la donna sarebbe l’autore materiale del delitto del piccolo Loris, avvenuto a Santa Croce Camerina. La Panarello, lo ricordiamo, è stata condannata nei giorni scorsi in via definitiva dalla Cassazione a 30 anni di reclusione per l’omicidio del figlio. Era presente in aula, mentre non c’era il suocero, che si è, però, costituito parte civile con l’avvocato Francesco Biazzo.

Il giudice monocratico del Tribunale di Ragusa, Elio Manenti, ha aperto il dibattimento con la richiesta di parte civile di produrre prove documentali, nella fattispecie la sentenza della Cassazione intervenuta lo scorso 21 novembre ma di cui si aspetta ancora il deposito delle motivazioni e poi ha .

Veronica Panarello ha fatto richiesta di gratuito patrocinio col suo legale di fiducia Francesco Villardita ma il giudice ha concesso 20 giorni per formalizzare al meglio la richiesta.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI