Ha denunciato discariche pericolose. Acate, gli bruciano l’auto

Da sempre in prima linea contro l’inquinamento del fiume Dirillo e contro le pratiche illegali di smaltimento dei rifiuti provenienti dagli scarti agricoli nel Ragusano, gli hanno bruciato l’auto.
La vittima è Riccardo Zingaro, carabiniere in pensione e componente delle guardie zoofile. Le fiamme hanno avvolto nottetempo la macchina, parcheggiata sotto casa e andata completamente distrutta. “Non mi fermo nonostante tutto”, ha dichiarato la vittima dell’intimidazione.

I deputati regionali del Movimento 5 Stelle esprimono solidarietà a Riccardo Zingaro, “Non avere paura – dicono – la tua coraggiosa azione di lotta e di denuncia contro il malaffare non sarà intaccata dal vile gesto di intimidazione che hai subito. La tua opera è un seme positivo che nessuno può fermare: un seme piantato ogni giorno, che rispecchia il desiderio di legalità dei tantissimi cittadini onesti e risveglia la voglia di riscatto, contro tutti i crimini ambientali perpetrati lungo la costa dei Macconi e fino alla foce del fiume Dirillo. A te va la nostra vicinanza e solidarietà”.  Solidarietà a Riccardo Zingaro anche da parte del sindaco di Acate Giovanni Di Natale.

Foto archivio
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI