Ha denunciato discariche pericolose. Acate, gli bruciano l’auto

0
444

Da sempre in prima linea contro l’inquinamento del fiume Dirillo e contro le pratiche illegali di smaltimento dei rifiuti provenienti dagli scarti agricoli nel Ragusano, gli hanno bruciato l’auto.
La vittima è Riccardo Zingaro, carabiniere in pensione e componente delle guardie zoofile. Le fiamme hanno avvolto nottetempo la macchina, parcheggiata sotto casa e andata completamente distrutta. “Non mi fermo nonostante tutto”, ha dichiarato la vittima dell’intimidazione.

I deputati regionali del Movimento 5 Stelle esprimono solidarietà a Riccardo Zingaro, “Non avere paura – dicono – la tua coraggiosa azione di lotta e di denuncia contro il malaffare non sarà intaccata dal vile gesto di intimidazione che hai subito. La tua opera è un seme positivo che nessuno può fermare: un seme piantato ogni giorno, che rispecchia il desiderio di legalità dei tantissimi cittadini onesti e risveglia la voglia di riscatto, contro tutti i crimini ambientali perpetrati lungo la costa dei Macconi e fino alla foce del fiume Dirillo. A te va la nostra vicinanza e solidarietà”.  Solidarietà a Riccardo Zingaro anche da parte del sindaco di Acate Giovanni Di Natale.

Foto archivio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciannove − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.