Ragusa. Precisazione del sindaco Cassì sui problemi insorti nei locali di Palazzo Ina utilizzati dal Tribunale

1
985

In riferimento alla notizia riportata da alcuni organi di informazione riguardante Palazzo Ina ed in particolare il cedimento, a causa delle straordinarie ed abbondanti piogge verificatesi nei giorni scorsi, di alcuni pannelli del contro soffitto in alcuni locali utilizzati dal Tribunale, il sindaco di Ragusa Peppe Cassì precisa quanto segue:
“Dopo le notizie diffuse dalla stampa a proposito del cedimento del tetto di Palazzo Ina con il coinvolgimento di alcuni spazi in uso al Tribunale, insieme all’assessore ai Lavori pubblici Giuffrida ho voluto constatare personalmente la situazione, devo dire di portata molto ridotta rispetto a quanto diramato. Ripristinata nelle tre stanze coinvolte quella parte di pannelli del contro soffitto interessata, stiamo già provvedendo a risolvere il problema delle infiltrazioni. Come può accadere in caso di fenomeni eccezionali di pioggia, come quelli che si sono verificati durante la recente allerta meteo, anche in altri locali, sia pubblici che privati, si sono verificate delle infiltrazioni; spiace però che nel caso di Palazzo Ina si sia attuata un’autentica e mirata speculazione”.

1 commento

  1. Nessun commento! Ma questo sindaco capisce la gravità di quello che è successo? Basterebbe che un solo pannello cadesse in testa a qualcuno per mandarlo in ospedale. Secondo lei è giusto sminuire l’ accaduto, sapendo che, in realtà, così non è?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

2 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.