Modica, la morte di Alessio Iabichella. Rinvio a giudizio per un operaio

La morte dell’operaio modicano Alessio Iabichella, 26 anni, avvenuta il 4 novembre del 2016 è stata causata, com’è noto, da un incendio che, però, sarebbe stato appiccato da un altro operaio. Per questo il Gup del Tribunale di Ragusa ha rinviato a giudizio R.S.., 64 anni, difeso dall’avvocato Fabrizio Cavallo, un dipendente della ditta “Ovo Blanco” di Modica, azienda nella quale  la vittima era impegnato nella manutenzione dell’impianto elettrico. L’operaio è accusato di avere appiccato il fuoco nel capannone nei pressi del posto dove si trovava   Iabichella, poi deceduto per  asfissia. La pubblica accusa, in sede di processo ordinario dovrà dimostrare quanto sostenuto davanti al Giudice per l’Udienza Preliminare.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI