Modica: in un plesso scolastico interruzione, senza preavviso, del servizio mensa

3
1960

“Su sollecitazione di alcuni genitori, segnaliamo che in data odierna il servizio mensa non è stato espletato in un plesso di Modica, lasciando “a bocca asciutta” diversi bambini della sezione della Scuola dell’Infanzia”. Il Movimento 100 Passi riportano quanto hanno riferito i genitori  di alcuni bambini pranzano a scuola intorno alle 13, per tornare a casa nel periodo compreso tra le 13,30 e le 14.
“Oggi, però, ancora alle 13,40 i bambini non avevano ancora pranzato. Il fatto è grave perché la ditta incaricata del servizio non ha fatto pervenire alcun preavviso o comunicazione, lasciando anche gli insegnanti spiazzati di fronte alle rimostranze dei genitori. Ora, data la gravità di quanto accaduto, invitiamo l’amministrazione, tanto solerte quando, ad inizio anno, si tratta di fare la “comparsata” presso le cucine della mensa comunale, ovviamente con il solito codazzo di fotografi e cameraman, di “tornare sulla terra”, avviando un’approfondita ispezione su quanto sopra segnalato, perché mai più accada che i bambini, peraltro i più piccoli tra gli studenti modicani, debbano tornare a casa senza aver consumato il pasto, per di più pagato anticipatamente dai genitori”.
Il Movimento 100 Passi chiede la pubblicazione, sul sito del Comune, delle tariffe del nido comunale e delle fasce di esenzione applicate in relazione ai diversi scaglioni reddituali delle famiglie, perché secondo alcuni cittadini, allo stato attuale non sarebbe applicato un sistema veramente equo e perequativo di contribuzione economica del servizio.

3 Commenti

  1. Anche i bambini della scuola elementare di via Risorgimento hanno pranzato un’ora dopo. La ditta alla consegna del pranzo si è scusata dicendo che avevano avuto un problema e che non succederà più. Può capitare basta che non si ripeta. Il pranzo se non è stato consumato, non si paga. Si paga in anticipo il blocchetto con i dieci biglietti ma poi il ticket del giorno si usa solo quando si pranza.

  2. Attirerò certamente molte critiche ma a me sembra poco logico far uscire i bambini dopo solamente perchè pranzano a scuola. Ben venga la mensa nel caso di rientro pomeridiano, ma mangiare a lezioni terminate? La famiglia, il mangiare a casa, tutto finito? Poi i genitori vanno a chiedersi per qual motivo i figli hanno maturato comportamenti discutibili estranei all’eduzione ricevuta…!

  3. @mabbasta concordo con lei e poi non si prova vergogna a lasciare dei bambini così piccoli senza mangiare? ?? Il maledetto denaro non ha rispetto neanche dei piccoli innocenti. Che tristezza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

14 + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.