Ispica. Valutazione ministeriale positiva per il primo step di avanzamento del progetto I.S.M.E.R.S.

0
745

È positiva la valutazione ministeriale sul lavoro finora svolto con il progetto I.S.M.E.R.S, Idoneità Statica Manufatti Edifici nei centri storici ad alto Rischio Sismico (cartella clinica edificio), cofinanziato con fondi Horizon 2020 – Pon MISE 2014/2020.

È quanto al termine dell’incontro con Emilio Bellingeri, ricercatore del Cnr-Spin (Consiglio nazionale delle Ricerche – SuPerconducting and other INnovative materials and devices institute) di Genova, nelle vesti di valutatore ministeriale.
Erano presenti il Capo progetto Corrado Monaca, Gaetano Fidélio e Giovanni Solarino, direttori rispettivamente del laboratorio prove sui materiali da costruzione e prove e indagini geotecniche, Francesco Micelli, docente di Tecniche delle Costruzioni all’Università del Salento, e Giovanni Berti, già docente di Scienze dei materiali nell’ateneo di Pisa e responsabile della spin off accademica Xrd tools srl, in rappresentanza dei soggetti attuatori del progetto.

Il valutatore ministeriale ha esaminato l’ampia documentazione fornitagli. I dati rilevati sugli edifici presi in esame, su indicazione del Libero Consorzio di Ragusa e delle amministrazioni comunali di Modica, Scicli, Ispica, Pozzallo, Giarratana, Vittoria e Rosolini, e della Soraintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Ragusa, sono stati raccolti in fascicoli – uno per edificio – articolati in più sezioni, contenenti la documentazione amministrativa e il piano di indagine, le planimetrie, le risultanze delle indagini termografiche, endoscopiche, identificative della tipologia di muratura; gli esiti delle prove penetrometriche, sclerometriche, della caratterizzazione macroscopica in situ, dell’analisi granulometrica e ultrasonica e dell’analisi diffrattometrica anche su strutture in cemento armato corredate da varie schede tecniche e prove di carico.

Particolarmente apprezzata da Bellingeri l’attività svolta sul piano della comunicazione, con una corposa rassegna stampa e con la realizzazione di un filmato documentario che riporta con la massima trasparenza e tracciabilità tutte le fasi e le singole analitiche azioni realizzate nell’ambito del progetto di ricerca ISMERS della Betontest autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Nell’incontro si sono discusse le possibilità di estendere la metodologia di analisi utilizzata nella ricerca ai fini del presente progetto per il rilevamento di criticità non solo in edifici ma anche in viadotti stradali e autostradali.

Il valutatore, inoltre, ha ascoltato con grande interesse le novità circa la sorprendente resistenza della pietra dura iblea, emerse proprio nella fase preliminare e tuttora oggetto di studio e quelle riguardanti il sistema di interpretazione delle misurazioni reticolari a scala nanometrica con gli indicatori per l’utilizzo di metodi di intelligenza artificiale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.