Ambiente.  Spiga Verde a San Giacomo, territorio simbolo del ragusano………… di Giannino Ruzza

0
362

La ridente frazione ragusana di San Giacomo si è risvegliata con un nuovo riconoscimento. E’ stata conferita, alla presenza del sindaco Beppe Cassì,  la bandiera Spiga Verde. L’ennesimo riconoscimento issato sul pennone più alto della frazione che fa il paio con la Bandiera Blu, insignitale l’anno scorso, orgoglio della comunità. Abbiamo colto l’occasione per rivolgere alcune domande al Primo cittadino del capoluogo ibleo.

Sindaco come si è arrivati a questo importantissimo riconoscimento?

“Non è una scelta casuale l’assegnazione della bandiera Spiga Verde a San Giacomo. E’ una scelta mirata. Un segnale forte che l’amministrazione ha voluto dare e che premia meritamente questa incantevole realtà rurale del nostro territorio. L’organizzazione europea che si occupa dell’ambiente attribuisce questo riconoscimento ai comuni meritevoli che abbiano dimostrato negli anni una particolare sensibilità verso la cura, sostenibilità, tutela e  produttività ambientale”.

E’ proprio la produttività ambientale il fiore all’occhiello della comunità.

“Oltre alle splendide campagne c’è da sempre una fermento produttivo legato al mondo rurale molto accentuato”.

Possiamo dire, San Giacomo può essere considerato faro ambientale per tutta la Sicilia?

“Sì, è l’unico Comune della Sicilia che può fregiarsi di questo importante riconoscimento. Ci tengo anche a sottolineare oltre alla significativa cerimonia odierna, la bandiera blu che abbiamo issato nei giorni scorsi nel litorale di Marina di Ragusa. E’ la dimostrazione di come Ragusa abbia una particolare sensibilità verso i temi ambientali”.

Avvocato Cassì, cosa è stato fatto e quali sono le sfide ambientali e i progetti futuri del Comune di Ragusa

“Come amministrazione abbiamo messo in campo tutte le iniziative necessarie per tutelare a livello ambientale il nostro territorio. Partiamo dal servizio igiene ambientale che è  stato implementato è sta funzionando davvero bene. Grazie anche alla pronta risposta da parte dei cittadini, i quali anche in virtù delle campagne di sensibilizzazione promosse sta rispondendo egregiamente in tema di raccolta porta a porta. Un’eccellenza, vista la percentuale considerevole, circa il 70 per cento di  ragusani che fanno la differenziata. Diciamo pure che è uno dei fiori all’occhiello di questa amministrazione”.

Possiamo paragonare Ragusa in tema di differenziata ai livelli del Nord Italia?.

“Direi di sì, con queste percentuali ci poniamo a livelli altissimi, siamo a livelli di città del Nord. Ragusa è anche molto al di sopra sia a livello regionale che provinciale in fatto di percentuali. Un successo che non era per nulla scontato in partenza. Un risultato che ci incoraggia, ma che non ci deve indurre ad abbassare la guardia. Tenere alta l’attenzione, continuare nell’opera di convincimento nei confronti dei nostri cittadini, inducendoli ad adeguarsi a comportamenti virtuosi che mi auguro continuino ad essere il vanto della nostra città e regione. Ecco, questa sarà la nostra priorità”.

Un ringraziamento doveroso va al Sindaco Cassì, per la disponibilità , cordialità e signorilità dimostrata nella circostanza. Hanno preso parte alla cerimonia oltre ai più stretti collaboratori del Sindaco, il consigliere ex filo renziano, Mario Chiavola, amichevolmente denominato “sindaco di San Giacomo” e un gruppo di cittadini locali. La manifestazione è stata ripresa da Video Regione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.