Compie cinquant’anni la prima opera letteraria del poeta modicano Pippo Puma

Quest’anno ricorre il cinquantesimo anno della prima pubblicazione di un’opera letteraria del poeta modicano Pippo Puma.
Infatti, risale al 1969 la novella in siciliano, dal titolo “Vutti çina e maritu vacanti”, pubblicata nel giornale di letteratura siciliana “P’ò t’ù cuntu” di Palermo, diretto dall’indimenticabile intellettuale siciliano Peppino Denaro.
Inizia, così, l’itinerario di scrittore e poeta del “nostro” concittadino, nonostante i suoi primi versi risalgano all’età di 13/14 anni. Sono scritti in modicano e descrivono l’ambiente in cui egli viveva: la Via Catena, che si trova nel quartiere “Vignazza”.
La novella è incentrata su una vicenda avvenuta a Modica negl’anni ’60 ed è caratterizzata da una minuziosa ed interessante descrizione tragica-ironica, oramai desueta.
Appena sarà possibile, è in programma una ristampa della novella, con il testo a fronte in lingua italiana.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI