Staglianò: “La Chiesa è vicina con le azioni, accogliere è un dovere cristiano”

«La Chiesa italiana ha l’opportunità di mostrare con concretezza che non fa solo parole o elargisce solo pii consigli: chiede in nome del Vangelo di accogliere e integrare i migranti e si mette a disposizione per fare la sua parte nel trattare questa gente come persone umane». Lo afferma mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto e delegato dell’Episcopato siciliano per le migrazioni, a seguito dello sbarco di 60 migranti avvenuto ieri al porto di Pozzallo.
«Per noi cristiani – afferma il presule – non è solo un problema di carità, ma soprattutto una questione di giustizia che condividiamo con tutti quanti – credenti o non credenti – vogliano restare umani».
E ancora: «Accogliere i migranti è un dovere evangelico: con questo non si vuole affermare che queste migrazioni sono «volontà di Dio», perché è piuttosto evidente che sono frutto di violenza, di guerre e di potere dispotico non voluti da Dio. Dio però – in Gesù – vuole l’accoglienza integrata dei migranti, questo sì».

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI