Calcio, Promozione. Il Ragusa vince il derby col Modica

0
512

Un Modica privo di Buscema, a letto con la febbre, Blandino infortunato, Pitino, e con Basile in campo febbricitante lotta per quasi tutta la partita riesce a rientrare e mettere in difficoltà la capolista Ragusa, ma cede nel finale e perde con un punteggio troppo largo per quello visto oggi allo stadio “Aldo Campo” di Ragusa.
Le diverse motivazioni e la panchina più lunga della formazione di Filippo Raciti ha fatto la differenza e ora gli azzurri vedono all’orizzonte l’Eccellenza.
Il Ragusa parte meglio e al 4′ va vicino al gol. Gugliotta perde pala al limite dell’area, Furnò serve Linares che va al tiro respinto in angolo in scivolata da Basile.
Al 11′ i padroni di casa passano in vantaggio. Furnò conquista un calcio di punizione dal limite che Filicetti trasforma insaccando sul palo del portiere disteso vanamente in tuffo.
Al 24′ Mogni crossa dalla sinistra, sul secondo palo Butera fa da sponda per Furnò che da pochi passi tira a lato.
Al 37′ Kebbeh sulla sinistra lavora un buon pallone, entra in area dal lato corto e fa partire un cross basso sul quale nessuno dei suoi compagni si fa trovare pronto per la facile deviazione.
Al 42′ il Ragusa raddoppia. Sugli sviluppi di un cross dalla sinistra Furnò stacca di testa e insacca nel sette alla sinistra di Gianchino che in tuffo non riesce a evitare la capitolazione.
Si va così negli spogliatoi con gli azzurri di casa avanti di due reti.
Nella ripresa al 5′ imbucata per Furnò che elude il fuorigioco si presenta solo davanti a Gianchino in uscita, ma il duo rasoterra sfiora il palo e finisce sul fondo.
Al 18′ Caccamo ci prova da posizione decentrata, Di Martino a mano aperta devia e l’azione sfuma.
Al 28′ il Modica accorcia le distanze. Novello lancia per vie centrali Kebbeh che lotta con Ricca, dal rimpallo che ne consegue la sfera arriva a Caccamo che di destro appena in area batte Di Martino e riapre il match. Il Ragusa accusa il colpo e per 5′ va in confusione.
A rimettere tutto a posto ci pensa al 35′ Kinna che lanciato dal centrocampo scatta sul filo del fuorigioco, vince il duello in velocità con Cassibba (che poco prima si era fatto male) entra in area e trafigge per la terza volta Gianchino.
Al 41′ il Ragusa completa il poker. Butera servito sulla destra si libera della marcatura di Kebbeh converge al centro e lascia partire un tiro a girare che s’insacca alla sinistra di Gianchino.
Il Modica non è neanche fortunato e al 46′ sfiora il gol che avrebbe reso meno pesante la sconfitta. Kebbeh fa tutto da solo dalla trequarti salta un paio di avversari in dribbling arriva al limite dell’area ragusana e lascia partire un gran tiro che si stampa sulla traversa a portiere battuto.
Poi arriva il fischio finale del direttore di gara con le due squadre che vanno a salutare le rispettive tifoserie che hanno fatto sentire la loro voce per tutti i 90′.
Il Ragusa ora è a un passo dal salto di categoria, mentre il Modica che non ha nulla da chiedere ormai alla stagione deve solo cercare di chiudere al meglio la stagione a partire dall’ultima gara casalinga di questo campionato domenica prossima contro l’Atletico Scicli, dove i “Tigrotti” sono chiamati a tornare a “ruggire”
Ragusa 4
Modica 1

Marcatori: pt 11′ Filicetti, 42′ Furnò, st 28′ Caccamo, 35′ Kinna, 41′ Butera.

Ragusa: Di Martino, Mazza (24′ st Kinna), Principato, Floro Valenca (43′ st Blando), Ricca, Lombardo, Butera, Linares, Furnò (24′ st Priola), Filicetti, Mogni. A Disp: La Licata, Spinello, Tumino, Di Martino, Abate, Aglianò. All. Filippo Raciti.

Modica: Gianchino, Pisana (12′ st Guastellini), Sammito, Gugliotta (20′ st Jobarteh), Cassibba (38′ st Spadaro), Basile, Novello, Galfo (23′ st Adamo), Caccamo, Incardona, Kebbeh. A Disp: Giannì, Calvo. All. Calogero La Vaccara.

Arbitro: Salvatore Marco Testaì di Catania.
Assistenti: Pablo Vasques di Siracusa e Francesco Quattrotto di Messina.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.