Droga in una casa di Modica Alta. Arrestato un giovane

Operazione antidroga degli agenti del Commissariato di Modica con l’ausilio di unità cinofile. I poliziotti, agli ordini del dirigente Nicodemo Liotti, hanno arrestato G.A., 30 anni, modicano, con precedenti specifici in materia di droga, trovato in possesso di oltre 85 grammi di marijuana, una pralina da 0,04 grammi di eroina ed alcune pastiglie di droga sintetica (anfetamine). Nel corso della perquisizione è stato altresì sequestrato un proiettile calibro 7,65.
L’operazione è stata effettuata venerdì sera in Via Galota, una stradina nei pressi del trafficatissimo Corso Vittorio Emanuele, anche a seguito della segnalazione di alcuni residenti che avevano circa l’affluenza di diversi giovani non residenti nel quartiere.
Iniziavano, pertanto, le attività di controllo ed identificazione di oltre 15 avventori in un locale. Uno di questi, che si trovava davanti all’ingresso, alla vista delle unità cinofile, ritenendo di non essere osservato, con mossa fulminea estraeva dalla tasca del giubbotto che indossava un involucro di colore bianco e lo lanciava sopra il tetto di un’abitazione antistante il locale. Tale mossa non sfuggiva all’occhio degli agenti, i quali prontamente bloccavano il 30enne, trovato in possesso di una piccola confezione di cellophane contenente sostanza vegetale di colore verde scuro, verosimilmente marijuana del peso di 0,66 grammi circa. Di seguito, con l’utilizzo di una scala, si procedeva a raggiungere il tetto dove pochi attimi primi l’uomo aveva lanciato l’involucro e che veniva recuperato (sostanza vegetale di colore verde scuro, verosimilmente droga del tipo marijuana del peso di circa grammi 22,00). In tasca al giovane veniva, altresì, rinvenuta la somma in contanti di 35 euro che, unitamente alla sostanza stupefacente, veniva posta in sequestro in quanto ritenuta essere il provento dell’illecita attività di spaccio. In seguito, presso l’abitazione del giovane si estendeva l’attività di perquisizione con l’ausilio delle unità cinofile e “App”, grazie al suo fiuto, nel vano cantina, abilmente occultato all’interno di un sacchetto di plastica di colore bianco rinveniva altra marijuana del peso di circa 75 grammi, nonché un bilancino di precisione.
Venivano inoltre rinvenuti numerosi frammenti di sacchetti di cellophane, alcuni dei quali mancanti di alcuni pezzi di forma circolare compatibili con gli involucri della sostanza vegetale di cui sopra, nonché diversi pezzi di carta stagnola.
Accertate le gravi responsabilità del reo, questi veniva arrestato in quanto ritenuto responsabile di detenzione per fini di spaccio della sostanza stupefacente e, su disposizione del pubblico ministero di turno, veniva posto agli arresti domiciliari. L’uomo è stato, oltremodo, deferito per il possesso del proiettile.
Solamente qualche ora prima un altro noto pregiudicato modicano, M.R., di 34 anni, era stato deferito poiché trovato in possesso uno spinello già confezionato, due pezzetti di sostanza solida di colore verde, verosimilmente hashish, del peso complessivo di circa 5,66 grammi, e 4 stecchette di sostanza solida di colore verde, verosimilmente hashish, del peso complessivo di circa 4 grammi. L’attività di polizia giudiziaria portava alla denuncia in stato di libertà dell’uomo per violazione dell’art.73 D.P.R. 309/90.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI