Il big match di Promozione tra Ragusa ed Enna va agli iblei dinanzi ad una stupenda cornice di pubblico

“Una bella vittoria. Nel contesto di una straordinaria cornice di pubblico, quale non si vedeva da tempo da queste parti. Una prestazione che abbiamo interpretato magistralmente e per questo motivo ringrazio i ragazzi che ci hanno consentito di gestire il match nella maniera migliore. Tre punti importanti che, però, nulla aggiungono alla parte restante del campionato. Abbiamo compiuto un passo in avanti ma tanti altri ancora ne restano da fare. Quindi, restiamo concentrati perché la strada è lunga”. E’ il commento del tecnico Filippo Raciti dopo lo scontro al vertice di ieri, allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio, che l’Asd Ragusa Calcio 1949 ha fatto proprio battendo l’Enna con il risultato di 2-1. Una partita gagliarda quella disputata dagli azzurri che, senza nulla togliere agli ospiti gialloverdi, hanno dimostrato di essere più squadra e di meritare la conquista dell’intera posta in palio. Anche per il carattere dimostrato dopo che l’Enna, in seguito alla rete di Gargiulo, era riuscita a pareggiare i conti. Ma poi è arrivato il colpo di testa di Lombardo, ennese, che ha messo fuori causa la difesa degli ospiti e, nel giro di due minuti, ha di nuovo riconsegnato la supremazia nel punteggio ai padroni di casa. Insomma, un bel successo che è arrivato dopo una settimana di attenta preparazione atletica. Come dire che il lavoro paga sempre. L’altra nota positiva, poi, quella della presenza del pubblico che, finalmente, ha risposto in maniera convincente alla chiamata della società azzurra guidata dal presidente Nicola D’Amico. “Vogliamo dedicare questa bella vittoria – continua Raciti – oltre alla società, ai nostri tifosi il cui sostegno, in questa gara, è stato fondamentale. E speriamo che in questo modo si possano gettare le basi per altre presenze consistenti da parte del pubblico in occasioni di ulteriori partite casalinghe del Ragusa”. Com’è stata la gara degli azzurri sul piano tecnico? “Diciamo – continua l’allenatore – che siamo riusciti a fare quello che avevamo preparato nel corso della settimana, vale a dire cercare di bloccare le fonti del loro gioco e manovrare sempre nella loro tre quarti. Una strategia che siamo riusciti ad applicare per buona parte della gara. Poi, naturalmente, l’Enna ha risposto, replicando ai nostri attacchi. E, in occasione di una serie insidiosa di calci d’angolo, è riuscita pure a passare a causa di uno svarione della nostra difesa. Ma ci può stare. La cosa che più mi è piaciuto è il grande carattere che abbiamo dimostrato subito dopo il pareggio, riuscendo di nuovo ad andare in gol. E’ sintomatico della voglia che avevano i ragazzi di portare a casa in maniera positiva questa partita. E ci siamo riusciti. Un ringraziamento è doveroso anche al mio staff tecnico che si dà da fare nella maniera migliore per riuscire a preparare gli appuntamenti che dobbiamo sostenere nella maniera più accorta”. Adesso l’Asd Ragusa Calcio 1949 si prepara per la gara in programma domenica prossima a Priolo con lo Sporting.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI