I medici e le vaccinazioni. Rubrica a cura del Dottore Federico Mavilla

0
822

Qualcuno avrà pensato che le polemiche più importanti e le questioni più serie, visto che la gente è distratta per le meritate vacanze, sfumano nella calura estiva.
In effetti non dovrebbero mai succedere alcune cose ad agosto inoltrato. Al solito succede sempre, in questo caso con la furbata tautologica del decreto sui vaccini. All’apparenza una scaramuccia.
Già, in effetti, non si sta abolendo la vaccinazione obbligatoria, la si sta rinviando. In fondo si sta consentendo l’iscrizione dei bambini a scuola anche se non vaccinati. Come dire: discrezionalità di vaccinarsi o meno, magari rimandando alle calende.
Perché poi non si capisce. Le malattie non rimandano mai e quelle infettive meno che meno. Stiamo parlando delle vaccinazioni dei bambini che come è noto non possono decidere e non hanno conoscenza della vita e dei suoi problemi. Quindi si parla di discrezionalità degli adulti che secondo il governo possono rimandare la scelta dei vaccinare i figli, lasciandoli liberi di ammalarsi ed infettare gli altri.
A questo punto la partita vera si sposta tra noi medici e le famiglie. Per la serie: riusciranno i medici ed i pediatri del territorio a parlare agli adulti di questo benedetto paese e convincerli con il buon senso del buon padre di famiglia a vaccinare lo stesso i propri figli ?
Noi medici lo faremo puntualmente ogni giorno ed ogni momento della nostra attività professionale, c’è lo impone l’obbligazione morale oltre il rispetto della scienza. Potreste forse rimandare, noi diciamo, ma è meglio di no. Nn lo fate. Lasciate perdere le sciocchezze dei politici.
Pensate più a voi stessi ed alla salute dei figli, compresi quelli degli altri. Vaccinateli. Punto.
Quando in autunno, si tratterrà di convincere i nostri concittadini, in particolare gli anziani, a vaccinarsi contro l’influenza, che dite, faranno un decreto per suggerire a milioni di anziani e soggetti a rischio di nn vaccinarsi per l’influenza?. Allora ci sarà poco da scherzare, perché la vaccinazione la facciamo quasi esclusivamente noi, i medici di famiglia…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

nove + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.