L’Istituto “Archimede” di Modica si apre all’Europa

0
1503

L’Istituto superiore “Archimede” di Modica ospita dal 29 Gennaio al 3 Febbraio 2018 una delegazione di docenti provenienti da diversi paesi Europei tra cui Turchia, Spagna, Inghilterra e Polonia. L’Istituto aderendo al progetto “I LOVE READING” portato avanti dall’iniziativa Erasmus +, si apre all’Europa divenendo motivo di orgoglio per studenti, docenti e per l’intera città.

Il progetto che ha come capofila la Turchia, coinvolge i migliori istituti europei e ha avuto il suo primo incontro nel dicembre scorso in cui parteciparono due docenti dell’Archimede.
Il Preside Rosolino Balistrieri insieme al referente del progetto e persona di contatto la prof.ssa Claudia Vindigni, insieme agli altri membri del gruppo che hanno seguito la riuscita del progetto tra cui i docenti Mara Noto e Sciacco Maria Concetta, Ines Civello, Francesco Raffa, Giusy Sparacino, Silvana Caccamo e Alfano Maristelli, hanno accolto con una cerimonia di benvenuto i docenti stranieri, Ms Hülya BÜYÜKGÜLLÜ, Mr Mustafa AKGÜL, Ms Katarzyna Skop, Ms Jarosław Krus, Ms Wendy Adams, Ms Theresa Baker, Ms Aran Garrit, Ms Laura Valencia e ai 18 alunni delle diverse nazionalità. Il progetto “I love reading”, prevede tre mobilità con gli studenti ed ha come obiettivo quello di avvicinare i giovani alla lettura con una metodologia diversa e innovativa, durante le mobilità ogni Paese metterà in comune con gli altri un’opera della propria tradizione letteraria, che verrà interpretata e ripresentata in una diversa veste. L’Istituto Archimede ha scelto la lettura del romanzo di A. Camilleri “Gli arancini di Montalbano” che verrà presentato in lingua inglese e drammatizzato dagli studenti, questo sarà spunto di riflessione sulle tradizioni locali e guiderà gli ospiti dell’Archimede nella conoscenza del nostro territorio e della sua tradizione enogastronomica. Anche il sindaco di Modica Ignazio Abbate ha incontrato gli studenti a Palazzo di Città, riservando loro una bella accoglienza nell’Aula Consiliare. Intanto, gli studenti, sono impegnati in un vasto calendario ricco di eventi che, oltre a perseguire gli obiettivi del progetto, daranno prova di disponibilità e ospitalità degna del nostro Paese. L’Istituto “Archimede” che vanta 150 anni di insegnamento nonché l’Istituto più antico della provincia Iblea continua a classificarsi tra i migliori istituti Siciliani e più all’avanguardia con novità sempre più interessanti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.