Cerca
Close this search box.

Scicli. Le opere di Guccione e Alvarez alla Camera del Lavoro saranno donate dalla vedova di Epifani

Tempo di lettura: 2 minuti

Importante e fortemente rappresentativo l’appuntamento culturale promosso dalla CGIL di Ragusa.
Nella Camera del Lavoro di Scicli venerdì 16 giugno alle ore 18.00 si concretizzerà la donazione di alcune opere di Piero Guccione e di Sonia Alvarez da parte della signora Giusy De Luca, moglie di Guglielmo Epifani.
La Camera del Lavoro di Scicli avrà così il privilegio di ospitare alcune opere realizzate dai due, tra i più grandi artisti del novecento pittorico italiano, e che gli stessi hanno donato a Guglielmo Epifani, già segretario generale della CGIL nazionale, e alla moglie Giusy De Luca.
Epifani aveva un forte legame di amicizia con il maestro Piero Guccione e una forte affezione al territorio ragusano, era solito peraltro trascorrere frequenti momenti di vacanza a Scicli.
Emblematica è la foto scattata nel dicembre 2008 da Luigi Nifosì che immortala un amichevole saluto e affettuoso scambio di sguardi tra Epifani e Guccione in occasione di un loro incontro.
Piero Guccione, che dal suo mare ha tratto ogni giorno ispirazione creativa, forza e potenza espressiva, è un grande nome del panorama artistico italiano del Novecento.
Il filosofo Giorgio Agamben scrive di Sonia Alvarez “Questa grande pittrice venuta da lontano, ma con una memoria greca ha ritrovato in Sicilia, dove secondo la leggenda Persefone è stata rapita nell’Ade, la forma ancestrale del mistero. Gli interni, che ostinatamente dipinge, sono interni eleusini, le umili cose disseminate sulle sue tele, copriletti e lenzuoli, reggiseni e giubbotti, accappatoi e sciarpe dimenticati su una sedia ricordano i semplici oggetti che gli iniziati contemplavano a Eleusi, non meno che le marine di Guccione e le spiagge di Sampieri”.
Il gesto alto e nobile della donazione delle opere sarà l’occasione per ricordare la figura di Guglielmo Epifani, sindacalista e politico italiano, persona colta, intellettuale raffinato. È stato un sindacalista dai tratti gentili, ma anche capace di decisioni radicali.
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda che “Il suo impegno ha recato un contributo alla storia del movimento sindacale italiano e della Cgil in particolare, dove ha avuto modo di esprimere la propria visione riformista e le proprie qualità di dirigente impegnato, sempre attento agli interessi dei lavoratori”.
All’iniziativa parteciperanno Giusy De Luca, Alfio Mannino (Segretario Generale CGIL Sicilia), Giuseppe Scifo (Segretario Generale CGIL Ragusa), Anita Giavatto (Cgil Ragusa).
Interverranno inoltre Paolo Nifosì, storico d’arte, e Giuseppe Pitrolo del Movimento V. Brancati di Scicli. L’evento celebrerà questa importante donazione ancor prima che alla Camera del Lavoro alla comunità tutta.
Le opere hanno infatti una valenza non solo artistica ma anche culturale e sociale, per l’organizzazione sindacale e per l’intera collettività.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top