A Torino grande successo per i sapori del territorio ibleo

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella giornata inaugurale del Salone del Gusto Terra Madre di Torino si sono registrati ampi consensi alle attività promosse dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa, in collaborazione con Slow food Ragusa, il Consorzio dell’olio d’oliva EVO Dop Monti Iblei, il Consorzio del formaggio Ragusano DOP, il Consorzio di tutela Cerasuolo di Vittoria DOCG e Vittoria DOC ed il Comune di Ragusa.

“Abbiamo ricevuto l’apprezzamento di tantissimi visitatori ed esperti del settore – dichiara il Commissario Straordinario Salvatore Piazza – nonché i complimenti del fondatore di Slow food, Carlo Petrini, incontrato durante la cerimonia di inaugurazione della manifestazione internazionale. Una vetrina privilegiata sulla nostra provincia che mancava da anni, e che ha coinvolto non solo i prodotti di eccellenza dei tre Consorzi presenti, ma anche i presidi Slow Food che abbiamo promosso nello stand ibleo all’interno del Salone. Penso all’asino ragusano, alla cipolla di Giarratana, alla fava cottoia, al sesamo di Ispica, nonché i prodotti da forno a partire dal pane di casa di Modica. Prodotti in grado di raccontare la tradizione, la cultura, la bellezza paesaggistica e la biodiversità della provincia di Ragusa. Ringrazio pertanto tutte le persone che hanno lavorato con impegno alla riuscita di questo evento che proseguirà fino al 26 settembre con laboratori del gusto, degustazioni e focus sulle eccellenze del territorio ragusano”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI