Medaglia di bronzo nella classifica Young WBC per il macellaio modicano Fidone

Tempo di lettura: 2 minuti

Un sogno che diventa realtà, quello del giovane macellaio Claudio Fidone, che ha ottenuto la medaglia di bronzo classificandosi terzo a Sacramento in California nella categoria Young butcher under 35 a livello mondiale al World Butchers’ Challange 2022.

Il modicano, dal 31 agosto si era recato in California insieme alla Nazionale Italiana Macellai per partecipare al World Butchers’ Challange, il mondiale di macelleria. L’evento, organizzato presso il Golden 1 Center, un’arena NBA da 20 mila posti dove hanno l’ottetto per il titolo 16 nazionali.

“È stato un mondiale molto competitivo ma abbiamo tenuto duro mettendo tutta la passione che ci lega alla nostra amata terra, senza tralasciare i colori e i sapori mediterranei, afferma Claudio Fidone.”

Il WBC era già stato rinviato due volte causa covid, l’attesa e la voglia di gareggiare, dunque, è stata tanta. L’Italia ha partecipa per la seconda volta dopo la prima esperienza di Belfast 2018. Allora hanno gareggiato solo i senior e l’unico premio è andato a Francesco Camassa inserito nel World Team 2018. La nazionale è stata composta da 13 bravi artigiani di cui 7 sono senior: Francesco Camassa, Andrea Laganga, Gianni Giardina, Mara La Bella, Orlando Di Mario, Davide Cecconi e Roberto Passaretta. I gruppi degli Apprentiste e dei Young contano invece solo 3 elementi. Anna Moretti, Simone Di Ciano e Marco Iuculano per i primi; Martino De Mita, Claudio Fidone e Daniele Gargano per i secondi.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI