Calcio, Eccellenza. Senza reti l’esordio del Modica ad Acicatena

Tempo di lettura: 2 minuti

Finisce senza reti al polivalente di Aci Catena, tante occasioni non concretizzate per i rossoblu.
Basti guardare il primo tempo i rossoblu colpiscono un palo all’ 11’ con il nuovo acquisto Falco, al 28’ tapin di Agodorin parato dal portiere acitano che due minuti dopo si è reso protagonista di un vero e proprio miracolo su colpo di testa dell’argentino Mauricio Aquino.
Amareggiato l’allenatore dei modicani, Giancarlo Betta.
Siamo rammaricati per non avere portato a casa i 3 punti contro una squadra che non ha mai tirato in porta, che è stata ordinata per tutta la gara ma che potevamo battere. Peccato per alcune scelte nell’ultimo passaggio e nelle soluzioni al tiro e peccato anche per non essere riusciti a concretizzare una superiorità che è stata netta, sin dall’inizio. Potevamo davvero raccogliere più del punto che, comunque, ci portiamo a casa da un campo difficile; è probabile che qualche errore sia stato anche causato dal campo in terra battuta su cui non siamo abituati. Ma non è mio costume cercare o accampare scuse. Ci resta -e non è cosa marginale- la consapevolezza di una crescita evidente sia rispetto alle ultime amichevoli sia rispetto alla gara di coppa a Santa Croce Camerina. Oggi, ad Acicatena, abbiamo interpretato bene il match da subito, tenendo palla, costruendo le nostre occasioni, riuscendo a mantenere il ritmo che più ci piace. Certo, se Falco dopo una decina di minuti, colpendo il palo, o Agodirin dopo un quarto d’ora, avessero fatto gol, staremo qui a parlare di altro. Abbiamo costruito su azione e su palla da fermo. C’è mancata lucidità e fortuna. Capita. Dopo 6 minuti, tra l’altro, Micoli ha avuto un problema alla spalla e durante il secondo tempo, l’ho dovuto sostituire anche perché era già ammonito e non volevo rischiare e perché ho dato sostanza in mezzo con Sangarè che è entrato bene nella partita, riuscendo a dare sostanza. L’Acicatena è una buona squadra, compatta e ben messa in campo; hanno tenuto senza mollare anche quando avevamo il pallino noi in maniera costante e questo li ha aiutati ad uscire con il pari. Ripeto: di fronte al rammarico per una vittoria che non è arrivata, fa da contraltare la certezza che stiamo crescendo; l’ho detto ieri: i ragazzi lavorano e assorbono i carichi fisici e i dettami tattici. Seguono il percorso e sono assolutamente in linea con quello che vogliamo fare. Adesso, testa a domenica prossima e al Real Siracusa che ha iniziato benissimo il suo campionato”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI