Repubblica Dominicana. Raid polizia libera 80 giovani prostitute

Tempo di lettura: 2 minuti

di Giannino Ruzza

L’illusione di un posto di lavoro ben retribuito nei Caraibi, per poi finire dritte nei lupanari. A conclusione di un’operazione di polizia in dozzine di edifici della capitale, Santo Domingo  sono state soccorse più di 80 donne sudamericane, di età compresa tra i 18 e i 23 anni, tutte vittime di sfruttamento sessuale. Il raid della polizia fa parte di un’indagine iniziata nove mesi fa e secondo i pubblici ministeri, saranno presentate accuse penali contro dieci magnaccia venezuelani, colombiani e dominicani. In particolare, la rete smantellata sarebbe, secondo la Procura, “un’organizzazione criminale transnazionale dedita alla cattura di giovani  donne, in diversi paesi, in particolare dalla Colombia e dal Venezuela. Le giovani, secondo la versione della Procura generale, sono state forzatamente trattenute negli hotel della capitale e nella nota meta turistica di Punta Cana. Una volta condotte nella Repubblica Dominicana, le giovani, meretrici per costrizione, hanno dovuto ammettere di avere contratto un debito tra i 3.000 ei 4.000 dollari con le reti malavitose che le mobilitavano da un edificio all’altro, le costringevano all’uso di droghe e le sottoponevano a trattamenti umilianti e disumani. All’operazione hanno partecipato 25 pubblici ministeri, più di 200 agenti della Polizia nazionale, 50 specialisti dell’intelligence e  psicologi per l’assistenza alle vittime. Durante le operazioni, le squadre hanno sequestrato parecchie dosi di marijuana e droghe sintetiche.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI