Cerca
Close this search box.

Giornata Mondiale salvaguardia tartarughe marine

Tempo di lettura: 2 minuti

Purtroppo la tartaruga marina è una delle specie più minacciate al mondo. Per questo ogni 16 giugno si celebra la loro Giornata Mondiale per sensibilizzare sui pericoli che mettono in pericolo l’esistenza di questi rettili. Si seguito alcune specie che solcano mari e oceani.

 

Le tartarughe marine sono rettili che vivono nelle profondità dei mari e degli oceani e, sebbene di solito si trovino in acque poco profonde, si immergono per trovare cibo. Hanno la particolarità insolita di avere uno scheletro sia interno che esterno, e hanno anche le palpebre, una caratteristica rara negli animali marini.

Le tartarughe marine sono rettili che vivono nelle profondità dei mari e degli oceani e, sebbene di solito si trovino in acque poco profonde, si immergono per trovare cibo. Hanno la particolarità insolita di avere uno scheletro sia interno che esterno, e hanno anche le palpebre, una caratteristica rara negli animali marini.

 

Le grandi dimensioni che possono raggiungere, oltre al loro eccellente udito e senso dell’olfatto dentro l’acqua, li rendono animali davvero unici. Inoltre non hanno denti, ma hanno mascelle potenti e alcuni di loro hanno becchi duri e appuntiti.

 

Nonostante vivano in mare, di tanto in tanto le femmine emergono per deporre le uova, con una incubazione che puà durare dai 30 ai 60 giorni a seconda della specie. Le femmine che nascono sono le uniche che ritornano di tanto in tanto nella zona dove sono nate per rifare il nido e deporre le uova. Né i maschi né le tartarughe madri tornano sulle spiagge.

 

Le tartarughe marine possono essere carnivore, erbivore e onnivore, oppure possono iniziare a mangiare carne da giovani e man mano che crescono si nutrono di piante marine e alghe, nutrendosi principalmente di meduse. L’inquinamento ambientale ha indotto le tartarughe marine per diversi anni a confondere i sacchetti di plastica con le meduse e altri alimenti, ingerendo costantemente quantità di plastica gettata in mare.

 

Esistono più di cinque tipi di tartarughe marine, una di queste è la tartaruga caretta. Possono misurare circa 90 centimetri di lunghezza e pesare più di 130 chilogrammi. Abitano gli oceani Pacifico, Atlantico e Indiano e si trovano anche nel Mar Mediterraneo. Di solito vive tra i 40 ei 70 anni.

 

 

La tartaruga embricata può misurare tra 60 e 90 centimetri, mentre il suo peso varia tra 50 e 80 chilogrammi. Questa tartaruga ha due sottospecie, una abita l’Oceano Atlantico e l’altra nella regione indo-pacifica. Il suo becco è molto pronunciato e si nutre di spugne di mare, anemoni, meduse e alghe.Una delle specie più piccole, con una taglia compresa tra 60 e 90 centimetri, e un peso medio di 45 chilogrammi, è la tartaruga bastarda o pappagallo. Questo esemplare vive solo nell’Oceano Atlantico, compreso il Mar dei Caraibi e il Golfo del Messico. Si nutrono principalmente di ricci di mare, crostacei, molluschi e meduse.

 

 

La tartaruga piatta australiana misura tra 95 e 130 centimetri e pesa tra 100 e 150 chilogrammi. Sebbene deponga meno uova di altre, queste sono più grandi e la loro principale differenza con le suddette è che sono fondamentalmente carnivore, sebbene mangino anche alcuni tipi di alghe.

 

La tartaruga verde è una delle specie marine più conosciute. Possono misurare fino a 1,66 metri di lunghezza e pesare fino a 315 chilogrammi, sebbene il loro peso medio sia di 200 kg. Abitano i diversi mari tropicali e subtropicali del mondo e, simile all'australiano, è carnivoro, ma quando maturano diventano erbivori.

La tartaruga verde è una delle specie marine più conosciute. Possono misurare fino a 1,66 metri di lunghezza e pesare fino a 315 chilogrammi, sebbene il loro peso medio sia di 200 chilogrammi. Vive in diversi mari tropicali e subtropicali del mondo. E’ un carnivoro, ma quando maturano diventano erbivori.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top