Scicli. Italia Viva e Psi chiedono pulizia torrenti e alvei fiumi

Tempo di lettura: 2 minuti

“Alla luce degli eventi calamitosi sempre più frequenti che funestano il nostro ambito locale, il nostro pensiero va alla pulizia dei torrenti e degli alvei dei fiumi che insistono sul territorio cittadino. Ciò al fine di evitare il verificarsi di qualsivoglia problematica”. Italia Viva e il Psi di Scicli si rivolgono all’amministrazione comunale chiedendo che la questione sia posta sotto adeguata attenzione, più di quanto non sia stato fatto finora. “Sul nostro territorio, come purtroppo i tragici ultimi eventi hanno confermato – dicono Marianna Buscema (Iv) e Armando Fiorilla (Psi) – non possiamo certo asserire di trovarci nelle migliori condizioni al fine di riuscire a reggere a fronte di eventuali precipitazioni di elevata intensità. Le piogge torrenziali potrebbero innescare seri pericoli. Siamo certi che la Giunta Giannone stia fornendo l’adeguata priorità alla questione ma non possiamo esimerci dal fare sentire la nostra voce alla luce delle numerose segnalazioni, alcune delle quali anche con significative foto, che ci arrivano dai cittadini che ci hanno manifestato tutta la propria preoccupazione rispetto alla problematica di cui stiamo parlando. Ci mettiamo a disposizione dell’Amministrazione qualora voglia coinvolgere su tale questione le forze politiche presenti e non presenti in Consiglio comunale. Tutto ciò per trovare le soluzioni più rapide e garantire una maggiore sicurezza all’area sciclitana di riferimento”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI