Venezuela: si vota il 21 novembre. Incombe spettro attentati

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo le elezioni in Nicaragua che ha visto la riconferma del sandinista Ortega, domani tocca al popolo argentino recarsi alle urne,  in un clima generale tutto sommato tranquillo al di là delle consuete pungenti schermaglie politiche, tipiche della vigilia. Quello che preoccupa invece, sono le elezioni che si terranno il 21 novembre in Venezuela in cui incomberebbe lo spettro di attentati premeditati da frange estremiste anti Maduro. Un piano sovversivo che mira ad alterare la stabilità nazionale in vista del voto.  “Abbiamo smantellato in queste ore un piano terroristico. A breve rilascerò importanti dichiarazioni per l’intero Paese”, ha riferito il ministro di Pace e Giustizia  Remigio Ceballos. Il ministro ha presentato  prove audio-video su un gruppo anti sistema che – a suo avviso – si stava organizzando per promuovere una serie di azioni terroristiche nella vigilia del voto. Non va scartata l’ipotesi che in realtà si tratti di gruppi di facinorosi sparpagliati nella nazione che le autorità temono possano creare disordini e caos nelle Regioni e i comuni in cui saranno eletti i nuovi rappresentanti politici.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI