Sicilia in zona bianca, oggi l’ok di Speranza. Cosa cambia

Tempo di lettura: 2 minuti

La Sicilia sarà in zona bianca da lunedì 21 giugno. Oggi pomeriggio l’ufficialità, subito dopo la firma di un’apposita ordinanza da parte del ministro alla Salute, Roberto Speranza. Ormai la Sicilia da oltre tre settimane ha un’incidenza settimanale sotto i 50 casi ogni centomila abitanti (ieri era a 30). Un parametro che, mantenuto per 21 giorni, consente, così, il passaggio nella fascia con meno restrizioni. E il passaggio di zona è stato preceduto ieri da un’altra bella notizia per la Sicilia: dopo nove mesi di continui bollettini che hanno scandito la triste conta dei morti per Covid, nelle ultime 24 ore non è stata registrata alcuna vittima. Con il passaggio in zona bianca stop al coprifuoco. Nessun limite per ristoranti e bar all’aperto, al chiuso invece resta il limite delle sei persone a tavolo. Resta l’obbligo delle mascherine e del distanziamento sociale. Riaprono le discoteche anche se non si potrà ballare in pista. Possono riaprire le piscine al coperto, i centri benessere e termali, le fiere, le sagre i convegni e i congressi, i parchi tematici e di divertimento, le sale bingo e i casinò. Anche gli eventi sportivi che si tengono al chiuso sono aperti al pubblico. In zona bianca sono consentiti i banchetti dopo le cerimonie civili e religiose, dai matrimoni alle comunioni.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI