Botswana: niente regime Covax per il paese sudafricano

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Botswana dall’inizio della pandemia ha registrato 27 morti e 7800 casi accertati su una popolazione di circa 2,4 milioni di abitanti. Le autorità, riuscite a contenere l’espandersi della pandemia nel paese, hanno firmato ieri un accordo co-guidato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per l’acquisto di un vaccino anti coronavirus per il 20%  della popolazione. C’è da aggiungere che a differenza di molti altri paesi africani, il Botswana non ha diritto ai vaccini sovvenzionati nell’ambito del regime COVAX perché è classificato come un paese a reddito medio-alto, come i vicini Namibia e Sud Africa. “Con questo acquisto garantiremo due dosi di vaccino a circa 1 milione di persone in Botswana” ha detto Moses Keetile, vice segretario del Ministero della salute. Il paese ha recentemente riaperto i confini internazionali per cercare di sostenere il malconcio settore turistico, per ammortizzare il duro colpo inferto dal virus all’economia, prevista  in calo del 9% quest’anno. Con più di 180 paesi coinvolti, la struttura COVAX  che mira a supportare lo sviluppo e la distribuzione equa del vaccino, renderà disponibili entro il 2021, 2 miliardi di dosi di vaccini Covid-19 sicuri ed efficaci. Si spera.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI