La rinuncia alla cittadinanza americana di Bill Heinecke

Tempo di lettura: 2 minuti

Aveva solo 17 anni, il 69enne Bill Hienecke, nato negli Stati Uniti, quando si è trasferito con la famiglia in Thailandia. Da minorenne si è dato subito da fare, fondando un’impresa di pulizie. Ma, incredibile ma vero, appena ha toccato terra nel paese del sud-est asiatico ha fatto qualcosa di straordinario: con caparbietà ha rinunciato alla cittadinanza americana. Si è recato all’ambasciata americana di Bangkok e ha consegnato il passaporto nelle mani del funzionario.  “Ricordo molto bene quel periodo, quando il mio consulente, sbalordito, mi esortò a tornare sui miei passi. Ricordo che mi disse: non ho mai visto nessuno rinunciare alla cittadinanza americana. Gli risposi che la decisione era irrevocabile e che non volevo aspettare oltre”. Adesso il magnate e considerato tra le persone più ricche della Thailandia con un patrimonio di 2 miliardi di dollari. Hienecke è presidente e CEO del gruppo alberghiero Minor International che ha radici anche fuori la Thailandia.

G.R.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI