Calcio. Il Modica vince anche il return match di Coppa

1-0 sul Città di Canicattini a Palazzolo. E domenica esordio in campionato
Tempo di lettura: 2 minuti

Città di Canicattini 0
Modica Calcio 1

Marcatore: st 31′ Iurato.

Città di Canicattini:Loreto (33′ st Vasquez), Saccuta (42′ st Sidibe), Giardina, Accardo,Presti, Ricca, Serrantino (42′ st Buccheri), Stefano Sammito, Cultrera, Germano, Stefano Randazzo (20’st Amore). A disp: Mozzicato, Gallo, Lattante, Marco Randazzo. All. Emilio Buccheri.

Modica Calcio: Danilo Gurrieri,Virderi (24′ st Causarano), Campailla, Mirco Gurrieri, Basile, Assenza (32′ st Blandino), Iurato, Lorenzo Sammito, Vicari (17′ st Stancanelli), Sciliberto, Galfo. A disp:Manenti, Denaro, Puccia, Anania, Riela. All. Orazio Trombatore.

Arbitro: Giuseppe Russo di Acireale.
Assistenti: Alessio Antonino Di Paola e Diego Pernicone di Catania.

Note: st 34′ espulso Accardo per fallo di reazione su Stancanelli.

Palazzolo – Il Modica Calcio di Orazio Trombatore bissa il successo della gara di andata e battendo di misura il Città di Canicattini “vola” al secondo turno di Coppa Italia riservata alle formazioni del campionato di Promozione.

Quella dello “Scrofani Sallustro” è stata una partita molto tirata che le due squadre hanno affrontato a viso aperto e senza alcun timore reverenziale. Il Modica forte del 2 – 0 della gara di andata partiva con i favori del pronostico, mentre il Città di Canicattini ha provato a riaprire il discorso qualificazione sbattendo sul muro difensivo dei rossoblu, imperniato sulla coppia centrale Basile e Assenza coadiuvati sugli esterni da Virderi e Campailla.

La prima occasione è di marca “canarina” e arriva in apertura. Il cronometro non aveva ancora completato il secondo giro, quando Serrantino serve in area Germano che lascia partire un diagonale che sfiora il palo alla destra di Danilo Gurrieri e finisce sul fondo. Al 7′ risponde il Modica con un tiro di Lorenzo Sammito che finisce a lato non di molto. Al 21’ci prova Sciliberto dalla distanza, ma non inquadra il bersaglio.

Al 32′ punizione dalla distanza di Germano che prova la botta a rete, Danilo Gurrieri si distende sulla sua destra, para ma non trattiene, sulla sfera si avventa Stefano Randazzo che da pochi passi,ma da posizione leggermente decentrata prova il tiro che il portiere devia sulla traversa, la palla resta davanti alla porta e arriva sui piedi di Serrantino che da buona posizione colpisce male e manda a lato.

Al 46′ punizione dalla destra di Iurato che pesca in area Basile il cui colpo di testa si perde di poco alto sulla traversa.

Si va così al riposo con le reti inviolate.

Nella ripresa al 5′ il Modica va vicino al vantaggio. Lorenzo Sammito verticalizza per Vicari che supera il suo diretto marcatore, vede il portiere fuori dai pali e lo scavalca con un pallonetto che sbatte davanti alla porta, scavalca la traversa e finisce sul fondo.

Al 10′ Stefano Randazzo sulla sinistra palla al piede converge al centro entra in area e cerca il contatto con Assenza e finisce a terra. L’arbitro con molta magnanimità assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri Germano tira alla sinistra di Danilo Gurrieri che in tuffo devia sul palo salvando la sua squadra dalla capitolazione.

Al 16′ Serrantino ci prova dal limite, ma non crea problemi alla porta difesa da Danilo Gurrieri, che al 18′ salva nuovamente la sua porta, quando Stefano Randazzo entra in area dalla destra e lascia un diagonale che il guardiapali rossoblu para a mano aperta, la sfera vaga pericolosamente davanti alla porta modicana, ma Assenza è il più lesto a mettere in angolo di testa evitando guai maggiori.

Al 31′ arriva il gol del vantaggio rossoblù. Lancio da centrocampo sul quale Presti di testa cerca di servire Loreto,il suo tocco è corto, sulla traiettoria s’inserisce Iurato che controlla e batte con un tiro di precisione Loreto mettendo in “ghiacciaia” la qualificazione dei “Tigrotti”.

Il Canicattini accusa il colpo e s’innervosisce. A farne le spese al 34′ è Accardo che reagisce a palla lontana su Stancanelli, l’arbitro vede tutto egli sventola il cartellino rosso sotto il naso.

Con il Canicattini in dieci il Modica gestisce piuttosto agevolmente il gioco e non corre più rischi arrivando fino al 93′ senza affanno superando il turno con merito.

Da domenica prossima sarà campionato e per i rossoblù della Contea subito un test probante contro il Mazzarrone degli ex Nicola Polessi, Samuele Costanzo e Totò Incardona.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI