Marina di Ragusa. Violenza sessuale, tunisino resta in carcere

Tempo di lettura: 2 minuti

Resta in carcere il 27enne tunisino accusato di violenza sessuale da una 18enne  ragusana. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Catania al quale si è rivolto il difensore del giovane. Secondo l’accusa,   nei pressi del porto di Marina di Ragusa la notte tra il 14 ed il 15 agosto scorsi, l’indagato avrebbe violentato la ragazza. La Procura della Repubblica, oltre alla violenza sessuale contesta  anche il reato di rapina. Pare, infatti, che dopo avere abusato della giovane l’uomo le avrebbe sottratto con la forza un anello. La vittima, seppure traumatizzata, aveva avuto la forza di denunciare e dopo poche ore l’uomo era stato rintracciato a casa sua e fermato. Davanti al Gip l’indagato aveva negato ogni addebito, dichiarandosi estraneo ai fatti.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI