Operatori ecologici Ragusa. Confermato lo stato di agitazione

Confermato lo stato di agitazione dei lavoratori della ditta ATI Busso del cantiere di Ragusa. Lo hanno dacico Cgil, Cisl e Uil a conclusione di un incontro, al termine del quale la parte sindacali hanno ritenuto, che non sussistono motivazioni tali da consentire la revoca. Alla base la liquidazione delle somme riferite alla premialità sulla raccolta differenziata.
L’incontro erano presenti i responsabili della ditta Ati Busso, il Dirigente del settore Ecologia, il Rup oltre al sindaco, Peppe Cassì. Quest’ultimo ha esternato la sua contrarietà rispetto al documento sindacale del 2 dicembre scorso col quale Cgil, Cisl e Uil proclamarono, a seguito di determinazioni dell’assemblea dei lavoratori, lo stato di agitazione della categoria.
La parte sindacale ha evidenziando la correttezza tenuta nei rapporti istituzionali verso l’Ente e verso la ditta appaltante, sottolineando piuttosto, l’atteggiamento poco consono, espresso dalle parti nei confronti del sindacato, a cui era stato negato il dovuto riscontro, “sebbene il 16 ottobre 2019, attraverso una nota ufficiale, si sollecitava la convocazione di un incontro, richiamando l’impegno assunto dalle parti il 28 giugno precedente, quando si decise di aggiornare l’incontro per verificare, ad un anno dall’inizio della differenziata, il dato percentuale utile alla distribuzione della premialità”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI