Il Ragusa Calcio liquida lo Sporting Pedara in dieci minuti e bagna l’esordio stagionale in casa con un bel successo

0
388

Azzara, Urquiza e Azzara. E il Ragusa Calcio mette al sicuro il risultato nel giro di dieci minuti. Il resto è accademia o, meglio, la volontà di approfittare del tempo rimanente per cercare di mettere ulteriormente a punto schemi e automatismi. Il successo ottenuto dalla squadra azzurra ieri allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio, all’esordio stagionale dinanzi al pubblico di casa nel campionato di Eccellenza, è tutto qua. La formazione allenata da Alessandro Settineri è entrata in campo con la determinazione di volere chiudere il risultato in tempi brevi. Ed è stata premiata dalla duttilità di Azzara, bravo a trovare per due volte un tiro efficace e spiegato che ha messo fuori causa l’incolpevole portiere avversario, e l’opportunismo di Urquiza che, su calcio d’angolo, ha toccato il pallone, dopo che era stato deviato da Chiavaro, quel tanto che bastava per depositarlo in fondo al sacco. Troppo debole lo Sporting Pedara? Chissà. Non bisogna dimenticare che gli avversari di ieri, all’esordio, sul loro campo, avevano messo a segno due reti in danno alla corazzata Sant’Agata. A ogni modo il Ragusa si gode il secondo successo consecutivo e sei punti in classifica che, da neopromossa, fanno tanto morale e, soprattutto, accrescono l’entusiasmo tra tifosi e sostenitori. “Ma restando sempre con i piedi per terra – avverte l’allenatore Alessandro Settineri – siamo entrati in campo con una forza travolgente, così come avevamo programmato, che ha creato più di un imbarazzo al Pedara. E nel giro di pochissimo tempo siamo riusciti a trovare le reti che ci hanno permesso di mettere al sicuro il risultato. Poi, il ritmo è naturalmente calato. Abbiamo creato numerose altre occasioni ma, in questo caso, non siamo stati baciati dalla fortuna. In ogni caso, ci interessava garantire una certa continuità dopo il successo ottenuto a Enna. E ci siamo riusciti. Ma non siamo che all’inizio. E, naturalmente, ci sono ulteriori margini di miglioramento. Intanto, voltiamo pagina. E pensiamo già alla prossima partita di domenica con il Palazzolo sul loro campo. Un’ultima sottolineatura. Vorrei ringraziare il gruppo per la notevole disponibilità dimostrata”. E il diesse Emanuele Merola aggiunge: “Sono molto soddisfatto di come sono andate le cose. La squadra è apparsa molto equilibrata e soprattutto determinata rispetto agli obiettivi da raggiungere. Ritengo che potranno arrivare ulteriori soddisfazioni se ci sarà l’opportunità di lavorare con la massima tranquillità. Voglio ringraziare lo staff tecnico, con in testa il tecnico, Alessandro Settineri, per il buon lavoro svolto e naturalmente la squadra. E grazie a tutti i sostenitori azzurri che sono venuti a vederci. Con l’auspicio che nelle prossime gare possano essere molti di più”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre + uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.