Revocato lo stato di agitazione dei 190 lavoratori del Consorzio di Bonifica di Ragusa

0
521

Con decorrenza immediata è stato revocato lo stato di agitazione dei lavoratori del Consorzio di Bonifica di Ragusa. Lo scorso 18 Giugno, l’Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea ha liquidato un ulteriore dodicesimo della 1^ semestralità 2019 (il terzo) in favore del Consorzio di Bonifica Mandatario n° 8 Ragusa, che consentirà, nei prossimi giorni, il pagamento di un’ altra mensilità. Sempre martedì  il Collegio dei Revisori dei Conti, ha approvato il Bilancio di Previsione 2019 – 2021 che consentirà, in tempi brevi, di ottenere il saldo della 1^ semestralità 2019. Lo ha annunciato la Fai Cisl. Si apre quindi uno spiraglio positivo per i lavoratori del comparto, in grande sofferenza da diversi anni, come noto a tutti i livelli istituzionali.
“Si confida, in ultimo, nell’impegno assunto dalle forze politiche all’ARS – dice il sindacato – per il voto favorevole del collegato che consentirebbe l’erogazione del contributo straordinario da finalizzare anche ai lavoratori assunti a seguito delle sentenze emesse dalla Magistratura, privi di retribuzioni da svariati mesi”. L’11 giugno erano stati  trasmessi i mandati di pagamento di un acconto di 1000 Euro per 190 dipendenti circa, ex L. R. 49/81 e soggetti in forza a seguito delle sentenze emesse dalla Magistratura del lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

cinque × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.