Chiaramonte Gulfi. Eros Doria si aggiudica la 5^ prova del campionato regionale di Enduro

Si è disputata oggi in terra ragusana la 5^ prova del campionato regionale Enduro, organizzato dai moto club Enduroibleo e Hobby Motor che hanno saputo ricavare dalle campagne di Chiaramonte Gulfi un cross test di Km 3 e un enduro test di circa Km 4 da fare ripetere ai centauri per ben 4 volte. A rilevare i tempi e stilare le classifiche finali sono stati i cronometristi di Ragusa e di Catania.
I circa 100 piloti provenienti da diverse parti della Sicilia sono stati messi a dura prova dal caldo afoso di questi giorni che sta interessando il Sud Italia, i fans assiepati lungo il tracciato hanno saputo dare le giuste energie affinché i loro beniamini concludessero nel migliore dei modi la competizione.
Ad aggiudicarsi la classifica Assoluti è stato il nisseno Eros Doria, della scuderia Enduroibleo che a bordo della sua Husqvarna 350 a 4 tempi ha bloccato i cronometri a 38’02”49, al secondo posto con un ritardo di 22”65 si è piazzata la giovane promessa palermitana Marco Bologna, della scuderia Sicilia Racing Motorsport su Honda 250 a 4 tempi, l’ultimo gradino del podio è andato al suo compaesano Alessandro Talamo della scuderia Tritone che a bordo della sua Husqvarna 300 a 2 tempi ha fatto registrare il tempo di 39’02”78. Per tutti i tempi e le classifiche è possibile consultare la pagina http://enduro.ficr.it
Al termine della competizione sono seguite le premiazioni di piloti e scuderie all’interno della villa comunale di Chiaramonte Gulfi.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI