Modica, Ruta: “Controreplica alla controreplica del Sig. Lorefice Pietro detto Salvatore”. Riceviamo e pubblichiamo

“Il Sig. Lorefice non deve sentirsi minacciato dalle mie parole ma dalla sua coscienza, che
è l’unico metro per descrivere la qualità delle sue azioni passate, presenti e future.
Lo stesso mi accusa, poi, con granatiere di improperi personali, di cercare “visibilità”,
senza rendersi conto che, se così fosse, è proprio lui a darmi “importanza” e “notorietà”,
con ciò facendomi un “favore” più che un danno.
Ciò premesso, e non intendendo mantenere sul piano personale una questione che è
politica, chiedo all’assessore di rispondere nel merito ad alcune questioni, prima tra tutte
quella sollevata dal Partito Democratico modicano, in ordine alla scelta di danneggiare
Piazza Matteotti “alla ricerca della porta di accesso al bunker antiaereo”. Ciò si chiede
perché è stato fatto notare che detto accesso era necessariamente ubicato in posizione
non visibile dal cielo (altrimenti non avrebbe avuto alcuna utilità pratica!), come invece lo
è il “cratere” oggi realizzato al centro della Piazza.
Si badi, non si sta chiedendo una risposta sull’universo-mondo! Basta anche una risposta
pratica del tipo: “per esigenze tecniche dobbiamo prima entrare e poi liberare l’accesso
originario”. Ripeto, domandare non è segno di offesa.
Ed ancora, perché l’assessore con delega alla Polizia Municipale, Manutenzione, Verde
pubblico, Ecologia, Efficientamento Energetico-Energia, Sicurezza, Randagismo e Servizi
Cimiteriali si occupa di un’opera pubblica, come quella che riguarda il bunker, piuttosto
che di rispondere alla città in merito alla spiacevolissima vicenda dell’illuminazione a Led
bianchi che, peraltro, costerà al Comune di Modica diversi milioni di euro?
Perché l’assessore al ramo non si è occupato dei rifiuti comparsi in bella mostra nel suo
video “comico” pubblicato nella pagina Facebook del sindaco? Perché non si occupa del
Verde Pubblico e perché non si preoccupa di ripiantare gli alberi che sono stati sradicati
in molte zone della città e poi, contrariamente a quanto promesso, non sostituiti?
Perché l’assessore al ramo non si occupa della manutenzione di tante strade cittadine,
tra le quali segnalo la trafficatissima Via Impastato?
Perché l’assessore al ramo, piuttosto che fare i video “comici”, non si è interrogato sulle
ultime vicende di cronaca locale: aumento dei furti, aumento del traffico e dell’uso di
droga, soprattutto da parte dei più giovani?
Perché l’assessore non ha speso una parola in difesa dei disabili quanto la SCM ha
imposto la cauzione da 25 euro per i tesserini di accesso?
Ecco, torni in sé il buon Lorefice, anzi l’esimio Assessore (Fu-Titolo!), e risponda
politicamente, lasciando da parte le aggressioni personali che, a differenza di quanto lo
stesso possa pensare, mi stanno procurando tante, devo dire inaspettate, attestazioni di
stima e affetto”.

antonioruta, 100 Passi per Modica

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI