Scicli. Il 3, 4 e 5 maggio a palazzo Spadaro un convegno con archistar internazionali

0
569

Nell’ambito delle iniziative culturali e di promozione della riqualificazione urbana della città di Scicli, il Comune presenta il Workshop internazionale di Architettura e Urban Design edizione 2019, dal titolo: CHIAFURA WORKSHOP Actions Il Workshop è incentrato sul tema della riqualificazione urbana dello storico quartiere, nell’ottica di un intervento di conservazione, salvaguardia, valorizzazione e fruizione delle grotte e degli immobili ricompresi all’interno del perimetro di intervento. Il workshop ha come obiettivo l’elaborazione di una strategia d’azione che tenga conto contestualmente degli aspetti urbani e delle modalità di finanziamento. I due aspetti devono confluire in un progetto che sia fattibile per tempistica e normativa, basato su un’ipotesi per di partenariato pubblico‐privato senza impegno di spesa da parte dell’Amministrazione comunale (off balance), sufficientemente remunerativo per i privati che saranno coinvolti e che, lontano da logiche speculative, apporti un surplus al quartiere attivando il mercato del lavoro, rendendo l’area attrattiva e riducendo i conflitti urbani. Questo tipo di operazione in genere ha una ricaduta positiva sugli equilibri sociali e un aumento del valore immobiliare della zona e un incremento delle attività commerciali e culturali. Il progetto urbano è la sintesi di questi obiettivi e attraverso le sue previsioni e i suoi contenuti individua una politica d’azione equilibrata e sostenibile, che senza dare apertura a speculazioni private, coinvolge i promotori all’interno di un processo pensato in funzione della città e del bene pubblico. I temi che il progetto urbano dovrà affrontare sono: ‐ l’inserimento del “progetto Chiafura” nel quadro territoriale ragusano, con particolare riferimento all’utilizzo del litorale comunale e alla fruizione ottimale del mare, al percorso del barocco, ai siti archeologici, culturali e ai Luoghi di Montalbano, all’accessibilità e all’interconnessione coi mezzi di trasporto; ‐ l’individuazione e la costituzione di un sistema di iniziative, attività, beni immateriali e realizzazioni, senza consumo di suolo, da porre in rete e strettamente connesse al tema della riqualificazione del quartiere; ‐ la verifica della sostenibilità tecnico, economico-finanziaria della proposta progettuale; ‐ l’utilità e la fattibilità della costituzione di una piattaforma crowfunding per attività connesse al tema progettuale principale; -la rifunzionalizzazione dell’ex Chiesa S.Matteo e delle grotte. Gli strumenti e le strategie finanziarie saranno individuate durante lo svolgimento del workshop secondo le potenzialità e criticità delle singole proposte. Tuttavia, nel limite imposto dalla breve durata del Workshop, si potranno individuare strumenti quali la concessione, il partenariato pubblico-privato, il project financing o l’avvio di processi collaborativi/partecipativi con associazioni, enti, gestori e aziende che già sono presenti sul territorio. Ogni gruppo è coordinato da un tutor, professionista di livello internazionale con esperienza in operazioni simili, coadiuvato da un ingegnere competente in Partenariato pubblico-privato e strumenti attuativi. 3. I TUTORS Oriol Capdevila_MBM arquitectes, Barcellona Urbanista e architetto, socio dello studio MBM Arquitectes, autore del porto Olimpico e del Villaggio Olimpico di Barcellona nel 1992 e di numerosi progetti di waterfronts in Italia tra cui Mola di Bari, Falconara, Catania, Messina. Il progetto di Riqualificazione Urbana dell’area Stazione di Parma, attualmente in cantiere, ha ricevuto il “Premio Urbanistica” all’Urbanpromo del 2009. Lo studio ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti a livello internazionale ed esposto i suoi lavori nelle più importanti città europee. Ha appena concluso i lavori del Museo del Design di Barcellona. Joao Gomes da Silva_ Global Arquitectura Paisagista, Lisbona Architetto paesaggista è co‐fondatore e direttore di Global, Arquitectura Paisagista, studio con sede a Lisbona. Professore all’Università di Évora (1987‐1994), ha insegnato anche all’ENSP di Versailles, la TU di Berlino, l’ETSAB di Barcellona, il Politecnico di Milano, l’Università La Sapienza di Roma, UPENN, BFUL di Ljubljana, Mendrisio. Suoi lavori hanno fatto parte della sezione portoghese della Biennale di Venezia 2012. E’ autore di numerosi waterfront: Praia Formosa a Madeira, riverfront Giardini Garcia de Horta en Lisbona, “porto de Pesca” en Povoa do Varzim, Salinas en Madeira. Margareta Berg_ imprenditrice, Matera Imprenditrice, guest relation manager nel campo della ricettività di lusso con promozione del territorio della Basilicata e fondatrice del Location Studio Berg. Ha ideato il concept dell’albergo diffuso – “Le grotte della civita”- nei Sassi di Matera, già patrimonio dell’UNESCO. Nel 2014, coniugando l’innata passione per il design e la moda ad una idea imprenditoriale, crea il proprio brand “Margareta Berg” , che la porta ad essere presente nei più importanti concept store del mondo ed a prestare una prestigiosa collaborazione con marchio capritouch Capri e Dubai. Ha collaborato con la Link Campus University di Roma in qualità di docente al master in Luxury and Fashion. Vittorio Mastrorilli_ ingegnere, Palermo Ingegnere esperto nell’ambito del partenariato pubblico-privato e, segnatamente, in Project Financing, già consulente per la materia di taluni Sindaci di Comuni siciliani, quali Palermo e Bagheria, nonché di Assessore regionale ai lavori pubblici. Ha portato a closing diversi progetti, sia per conto di Pubbliche Amministrazioni che di Privati, operando sia nell’ambito della Regione Siciliana che all’estero: Ungheria, Benin, Congo (Brazzaville), Gabon. E’ stato inoltre relatore in materia di “project financing” in diversi convegni di iniziativa comunale, universitaria ed ANCE Sicilia. E’ titolare, unitamente all’Arch. Patrizia Mastrorilli, dell’omonimo studio tecnico e dello Studio Tecnico Mastrorilli Associati, con archivio di circa duemila pratiche inerenti a progetti di urbanistica, restauro, lavori pubblici e privati.
Chiara Nifosì_Architetto, Milano Architetto Phd, si interessa e si occupa del progetto architettonico, territoriale e del paesaggio attraverso un approccio multiscalare e multidisciplinare. Dal 2002 svolge attività didattica e di ricerca con continuità presso il Politecnico di Milano. Dal 2008 è dottore di ricerca e docente a contratto presso lo stesso ateneo nel campo della progettazione urbanistica e dell’analisi della città e del territorio. Ha coordinato vari progetti anche in ambito professionale spaziando dalla redazione di piani regolatori, piani territoriali strategici, piani di sviluppo e studi di fattibilità di infrastrutture complesse, alla progettazione di ambiti urbani, quartieri di residenza sociale, luoghi dell’abitare e dello spazio pubblico. Ha collaborato con diversi studi di architettura ricoprendo nel tempo diversi ruoli. Tra le esperienze più significative si segnalano Giancarlo De Carlo e Associati (architect, 2004-2005); Studio di Architettura Macchi Cassia (2007-2009); One Works S.p.A. (sr.architect, project leader, 2010-2017); dal 2017 in associazione o come consulente di Ubistudio sviluppa progetti di spazio pubblico.
4. IL PROGRAMMA DEL WORKSHOP Le attività si aprono venerdì 03.05.2019 con la presentazione della manifestazione e la registrazione dei partecipanti. Il workshop dura tre giorni, dal 03 al 05/05/2019 ed è strutturato come segue:
PROGRAMMA WORKSHOP
Venerdì 3 maggio
Ore 9.30 saluti istituzionali
• prof. Vincenzo Giannone, Sindaco del Comune di Scicli • arch. Viviana Pitrolo, Ass. LL.PP. del Comune di Scicli;
Ore 09.45 presentazioni obiettivi e temi del workshop e presentazione tutors
• ing. Andrea Pisani, Resp.le LL.PP. del Comune di Scicli;
Ore 10.00 il caso studio
• prof. Paolo Nifosì, Chiafura e San Matteo nella storia; • prof. Pietro Militello, il sito archeologico; • prof. Giovanni Distefano, Chiafura ed i monumenti rupestri di Scicli nelle testimonianze di viaggiatori e storici; • dott. Liana Galesi, Coop. Agire, gestione dei siti culturali e dati sul turismo; • dott. Ezio Occhipinti, l’albergo diffuso a Scicli;
Ore 11.00 visita alle aree di progetto. Ore 15.00 introduzione dei tutors ed avvio workshop;
Sabato 4 maggio
Ore 9.30 – 18.30 workshop
Domenica 5 maggio
Ore 9.30 – 13.00 workshop Ore 15.00 verifica sostenibilità tecnica, economico-finanziaria delle proposte progettuali. Ore 16.00 – presentazione proposte ai tutors Ore 17.00 chiusura workshop Ore 18.00 conferenza “Chiafura 2019”
PROGRAMMA CONVEGNO
Domenica 5 maggio
Ore 18.00 saluti istituzionali
• prof. Vincenzo Giannone, Sindaco del Comune di Scicli • arch. Viviana Pitrolo, Ass. LL.PP. del Comune di Scicli; • ing. Vincenzo Dimartino, Pres. Ordine Ingegneri Ragusa; • arch. Salvatore Scollo, Pres. Ordine Architetti Ragusa;
Ore 18.20 interventi proposte progettuali da parte dei tutors Ore 19.15 il comitato tecnico scientifico
• prof. Giuseppe Trombino, Prof. ord. di Urbanistica Unipa • prof. Pietro Militello, Prof. ord. di Civiltà Egee Unict; • prof. Paolo Nifosì, Storico dell’arte; • arch. Vittorio Battaglia, Pres. Fondazione Architetti RG; • arch. Ignazio Lutri, Presidente Inarch Sicilia • dott. Gabriele Nanni, Coor. Commerciale Banca Iccrea; • dott. Nico Torrisi, Presidente di Federalberghi Sicilia;
5. PARTECIPAZIONE Il workshop è destinato ad architetti, urbanisti, pianificatori, paesaggisti e ingegneri dei paesi membri dell’Unione Europea e a laureandi nell’anno accademico 2018‐2019 in architettura, urbanistica, pianificazione, ingegneria (laurea magistrale). Sono invitati a partecipare anche i laureati e laureandi delle Accademie di Belle Arti e delle Scuole di Specializzazione e dei Master delle discipline di architettura del paesaggio. Ogni gruppo è coordinato da un tutor. Domanda di partecipazione Gli aspiranti partecipanti dovranno accreditarsi inviando la domanda di partecipazione corredata dal curriculum vitae, n. 1 cartella formato A4 verticale. La domanda di partecipazione, il curriculum dovrà essere inviati all’indirizzo di posta elettronica workshopchiafura@comune.scicli.rg.it allegata in formato pdf ad un’unica email. L’allegato non dovrà superare la dimensione totale di 3 MB. Il termine per l’invio delle domande di partecipazione è il 30 aprile 2019. Attestato, attribuzione crediti e pubblicazione Ad ogni partecipante sarà rilasciato un attestato di partecipazione. La partecipazione al workshop dà diritto al riconoscimento di crediti formativi da parte degli ordini degli architetti e degli ingegneri (attualmente in fase di quantificazione).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

2 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.