Comiso, eletti gli organismi del Partito Democratico

0
273

Si è svolta ieri la riunione inaugurale del nuovo consiglio direttivo del Partito Democratico di Comiso che ha proceduto alla definizione degli organismi, con l’elezione del Presidente del Vicepresidente, della segreteria oltre che del probiviro.
Risultati eletti all’unanimità Gaetano Scollo, presidente, e Angelo Tummino, vicepresidente. Enzo Cannata è stato designato probiviro, inoltre, su proposta del segretario Gigi Bellassai è stata eletta la segreteria che avrà la seguente composizione:
Giusy Brullo, Vicesegretaria con delega al tesseramento – coordinatrice della segreteria;
Gianluca Peluso, Vicesegretario con delega ai media;
Riccardo Saini, Tesoriere – Responsabile amministrativo;
Filippo Spataro, Capogruppo consiliare;
Fabio Fianchino, Gruppo consiliare – attività amministrativa;
Domenico Passaretti, Responsabile organizzazione;
Mario Zago, Organizzazione;
Giovanni Antonio Arena, Politiche Giovanili;
Giovannella Bertino, Politiche scolastiche e servizi sociali;
Giovanni Bagnati, Politiche del lavoro;
Brafa Salvatore Sanità;
Salvo Cappello, Ambiente;
Claudio Digiacomo, Cultura;
Valentina Fidone, Politiche per L’infanzia e l’adolescenza;
Agata Giusto, Protezione civile e associazionismo,
Franco Latino, Sviluppo economico e artigianato;
Alessandro Nifosì, Sport-spettacolo;
Ivana Scifo, Gruppo Donne.
Nel suo intervento il segretario Bellassai, ha spiegato sono stati attivati ulteriori dipartimenti quali, Quartieri, welfare, Agricoltura, Legalità, multiculturalità e inclusione che nelle prossime settimane vedranno nominati i rispettivi responsabili.
“Il Partito Democratico di Comiso – ha dichiarato Gigi Bellassai – esce da questo congresso forte e coeso attivando un vero e proprio ponte generazionale tra il rinnovamento e l’esperienza per continuare ad essere punto di riferimento per gli interessi reali della nostra comunità che in questi mesi ha visto un arretramento in termini di prestigio, crescita sociale, di sviluppo economico e di pulizia e igiene urbana. Nelle prossime settimane metteremo in campo iniziative a sostegno dell’infanzia e dell’adolescenza, dell’associazionismo e del mondo del lavoro, della tutela dell’ambiente e della migliore imprenditoria, abbandonata da politiche locali carenti e prive visione che hanno fatto perdere alla città opportunità, e facendola precipitare in un decadimento culturale, di manutentivo, di qualità urbana e di vivibilità.”

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.