Adesione alla Carta dei diritti della Bambina proposta dalla Fidapa di Modica. Domani fa il gemellaggio con Albenga

0
1682

Adesione alla Nuova Carta dei diritti della Bambina è quella adottata dall’amministrazione comunale con una delibera di giunta.
L’adesione nasce da una richiesta della sezione F.I.D.A.P.A. BPW Italy di Modica(Federazione italiana donne arti professioni affari) al fine di dare un concreto segno di attenzione, di sensibilità alla tematica e per garantire il diritto alla parità, quale stimolo propulsivo per sensibilizzare la pubblica opinione a un’azione mirata di contrasto alla drammatica emergenza della violenza di genere.
L’iniziativa è promossa in sinergia tra F.I.D.A.P.A. ed enti locali al fine di favorire iniziative integrate con particolare attenzione al mondo della scuola, ai giovani e alle giovani, nonché azioni formative verso le famiglie.
“L’adesione alla nuova Carta dei diritti della Bambina, commenta l’assessore alla Cultura Maria Monisteri, è un atto di condivisione che l’amministrazione ha inteso fare perché costituisce premessa fondamentale per l’affermazione e la tutela dei diritti delle donne sin dalla nascita.
Gli anni della formazione per una bambina sono quelli decisivi per una comprensione e un approccio culturale corretto e consapevole dei diritti e dei doveri contro ogni forma di discriminazione”.
Domani, sabato 20 ottobre alle ore 17,30 nell’aula consiliare “Paolo Garofalo” di Palazzo San Domenico avverrà il gemellaggio tra la F.I.D.A.P.A. di Modica e quella di Albenga, Iniziativa patrocinata dal Comune di Modica.
Il programma prevede il saluto della presidente della F.I.D.A.P.A. di Modica, Irene Gaudino e quindi i messaggi del sindaco Ignazio Abbate, di Marina Monisteri, assessore alla cultura e di Carmela Minioto, presidente del consiglio comunale di Modica.
Quindi i saluti di Valeria Storchi, presidente sezione di Albenga, di Cettina Corallo Presidente del Distretto Sicilia e di Grazia Mura, Presidente del Distretto Nord Ovest.
Seguirà la cerimonia del gemellaggio con una riflessione del prof. Domenico Pisana su “Modica Città d’arte e di cultura tra storia e autorappresentazione”.
Le conclusioni saranno tratte da Cettina Olivieri, Vice presidente nazionale della F.I.D.A.P.A.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

4 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.