Modica: operazione antidroga della polizia. Due arresti e 5 persone segnalate per uso di droga

1
2892

Agenti del Commissariato di Modica, con l’ausilio di mezzi e uomini di altri reparti specializzati, ha effettuato servizi finalizzati a prevenire e reprimere ogni forma di illegalità nell’ambito di tutto il comprensorio modicano.
Preziosa si è rivelata la collaborazione delle unità cinofile antidroga ed elementi del Reparto Prevenzione Crimine.
Controllati, in particolare, tre locali pubblici dove all’interno di uno alcuni residenti della zona avevano lamentato uno strano andirivieni di giovani. Uno degli avventori, alla vista della Polizia, mostrava nervosismo.
Il controllo effettuato sul soggetto portava al rinvenimento di grammi 4 di sostanza stupefacente del tipo hashish. Successiva verifica veniva estesa al mezzo ed all’abitazione dell’individuo, attività che permettevano di rinvenire ulteriori grammi 14 di stupefacente, di un bilancino di precisione e di due taglierini con punta annerita nonchè una considerevole somma di denaro liquido; l’uomo, di 50 anni, noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto.
Un altro soggetto è stato tratto in arresto, un 56 enne modicano, ma residente a Ispica, sottoposto ad ordinanza emessa dal Magistrato di Sorveglianza di Siracusa, in quanto non aveva ottemperato alle prescrizioni imposte precedentemente dalla misura alternativa.
Tali operazioni hanno portato oltre al controllo di esercizi pubblici, anche di alcune zone del centro storico, in particolare nei punti di aggregazioni di giovani, con l’effettuazione di due posti di controllo. In tali contesti si è proceduto alla identificazione di circa 100 individui, nonché al controllo di autoveicoli attraverso i nuovi sistemi tecnologici di rilevazione.
Ulteriori azioni di controllo sono state svolte in ambito di polizia amministrativa, le cui risultanze hanno prodotto la segnalazione a carico di cinque giovani responsabili di detenzione stupefacente per uso personale.

1 commento

  1. Al di là delle operazioni antidroga nel centro storico imperversa una situazione di totale abbandono.
    Puzza di piscio, bottiglie rotte, disturbo della quiete pubblica sono solo le situazioni più eclatanti.
    E’ stata più volte segnalata la situazione sia alla polizia che ai vigili urbani, ma a ciò non è mai seguito nulla.
    Come l’amministrazione, le forze dell’ordine e chi di competenza pensano di procedere?
    Esiste un piano sicurezza?
    O si punta a rendere invivibile e totalmente disabitato il centro storico?
    C’è un qualche assessore addetto al centro storico, o un consulente a titolo gratuito che provi quantomeno ad avere una parvenza di figura istituzionale ed a prendere in mano le redini della situazione?
    Illuminiamo le vanelle dove risiedono gli amici degli amici, nel centro storico ci sta la vecchia vedova, povera disgraziata, che ne può fare anche a meno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

20 + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.