Cerca
Close this search box.

Non passa legge per elezione diretta presidenti delle Province

Tempo di lettura: 2 minuti

Fallisce il tentativo del governo di Renato Schifani di reintrodurre il voto diretto nelle Province in Sicilia.
L’Assemblea con voto segreto, 25 favorevoli e 40 contrari, ha bocciato il disegno di legge. Dopo la bocciatura del Ddl salva-ineleggibili con 34 voti contrari e 30 favorevoli, oggi nuovo importante intoppo per la maggioranza: non passa la legge per l’elezione diretta dei presidenti delle Province. L’Ars, con voto segreto, 25 favorevoli e 40 contrari, ha bocciato il disegno di legge. “Il parlamento regionale ha sfiduciato palesemente per la seconda volta il presidente Schifani presente in aula. La prima volta con il disegno di legge che salvava gli ineleggibili, ed oggi con l’altro suo cavallo di battaglia ovvero la restaurazione delle province regionali e delle relative poltrone. Se fossi il Presidente Schifani trarrei le dovute considerazioni da questa ennesima bocciatura. La maggioranza di destra non esiste più e non rappresenta i siciliani”. A dichiararlo è il deputato regionale e coordinatore del Movimento 5 Stelle Nuccio Di Paola a commento della seduta ARS dove il governo regionale e la sua maggioranza sono andati sotto, numericamente, con il voto segreto sull’articolo 1 del DDL sulle province. Schifani dunque verso le dimissioni?

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top