Cerca
Close this search box.

Domenica a Pozzallo niente guardia medica. Il sindaco infuriato

Tempo di lettura: 2 minuti

Domenica scorsa Pozzallo  non ha avuto il servizio di guardia medica.
Un’assenza gravissima, pericolosa ed allarmante che ha creato problemi enormi.
Ma non basta, anche nel PTE nelle ore notturne non era presente nessuna unità  medica.
E’ noto a tutti che gli ambulatori dei medici di base nei giorni festivi sono chiusi e  l’unico presidio sanitario che prevede la presenza di un medico è quello della Guardia Medica.
“Da decenni – sbotta il sindaco, Roberto Ammatuna – non era mai accaduto nulla di simile.
E’ sicuramente un’interruzione di pubblico servizio incomprensibile che ha messo a
rischio il diritto alla salute di migliaia di cittadini.
Tuteleremo in tutte le sedi la città di Pozzallo”.

528201
© Riproduzione riservata

1 commento su “Domenica a Pozzallo niente guardia medica. Il sindaco infuriato”

  1. Ma dov’era il Sindaco quando un anno e mezzo fa circa denunziavamo con un volantino la inefficienza assoluta del PTE che, se disponeva dell’ ambulanza, non disponeva spessissimo del medico costringendo il paziente a girovagare da una struttura all’altra senza assistenza? Dov’era, lui medico (!) già responsabile del P.S. dell’ Ospedale Maggiore di Modica? Quali proteste ha sollevato presso l’ASP o presso il Governo regionale? Quali iniziative ha promosso? Per quale ragione si sveglia improvvisamente oggi? Non sarà per lo “sconcerto” che gli ha suscitato la recente nomina diel dott
    Pino Drago a Manager?
    Credo che il Sindaco avrebbe fatto meglio a tacere e a dedicarsi al Carnevale, festa per la quale ha una indubbia competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top