Cerca
Close this search box.

Basket. Presentata la Virtus Ragusa al Palapadua

Sabbatini: “Campionato competitivo, ma siamo attrezzati”
Tempo di lettura: 2 minuti

La nuova stagione della Virtus Ragusa di basket è iniziata ufficialmente ieri, con la presentazione a stampa e tifosi. A fare gli onori di casa, nella “welcome zone” allestita presso il PalaPadua, sono stati la presidente Sabrina Sabbatini, il nuovo coach Gianni Recupido e il capitano Andrea Sorrentino. Erano presenti i nuovi acquisti Antonio Cioppa, Davide Vavoli e Francesco Piscetta, oltre agli atleti riconfermati (Calvi, Epifani, Gaetano, Simon e lo stesso Sorrentino) e ad alcuni prodotti del settore giovanile (Guastella, Guccione, Mirabella, Occhipinti e Tumino) aggregati alla prima squadra. L’americano Marcus Brown, invece, sarà a Ragusa nel weekend. Novità anche nello staff medico, che sarà coordinato da Claudio Scribano.
“Sarà un campionato molto competitivo – ha esordito la presidente Sabbatini -. Abbiamo composto il roster con l’intenzione di giocare un’ottima pallacanestro ma soprattutto di mettere alla prova e far emergere i nostri giovani. Siamo convinti che anche gli errori del passato ci torneranno utili per migliorare. Quest’anno avremo uno staff medico molto ben organizzato, con cui cercheremo di dare continuità al lavoro dei ragazzi dentro e fuori dal campo, ma soprattutto di fare attività di prevenzione, cosa che in passato ci ha un po’ penalizzato”.
Gianni Recupido, che lo scorso anno era tornato alla Virtus per occuparsi di settore giovanile, ha risposto presente all’invito della società di diventare il capo allenatore: “Ringrazio il club per la fiducia. Allenare nella propria città è molto più difficile che altrove, ma questa sfida mi esalta. Sono cresciuto con la Virtus e ho mosso i primi passi da allenatore con questa società: da ragusano, ho avuto tanto dal basket, e ora mi sembra giusto restituire qualcosa in termini di amore e di esperienza. Sebbene ci conosciamo da poco, sento questa squadra già “mia”: dai ragazzi mi aspetto intensità e intelligenza cestistica. Vogliamo giocare un grande basket perché crediamo di poter raggiungere in questo modo ottimi risultati”.
Per il capitano Andrea Sorrentino, cresciuto cestisticamente a Ragusa, è il quinto campionato di fila in maglia Virtus: “Ma – avverte – l’entusiasmo è sempre lo stesso. Torniamo in campo dopo un’annata difficile e sfortunata. Vogliamo riacquisire credibilità nei confronti del pubblico, che ci è sempre stato a fianco, e riportare Ragusa ai livelli che merita”. La Virtus ha ripreso a lavorare mercoledì mattina. A settembre le prime amichevoli, mentre il campionato di Serie B interregionale propone, il 1° ottobre, il debutto in trasferta contro la neopromossa Basket School Messina.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top