Cerca
Close this search box.

Abbate. Presentato nuovo Disegno di Legge per la Polizia Locale

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Onorevole Ignazio Abbate ha presentato come primo firmatario, insieme ai colleghi Pace, Carta, Castiglione, Intravaia e Pellegrino, un disegno di legge che mira a ridefinire la figura della polizia locale nell’ordinamento giuridico dei Comuni siciliani. Una legge che aggiorni diritti e doveri dell’agente di polizia locale ai bisogni della società contemporanea visto che l’ultima legge in materia è stata approvata oltre 30 anni or sono, per la precisione nel 1990. “Non è più possibile pensare all’operatore di P.L. – dichiara l’Onorevole Abbate – limitatamente alla figura di tutore della viabilità. Negli anni si sono aggiunti alla sua figura compiti come quello di Polizia Giudiziaria, le funzioni ausiliarie di Pubblica Sicurezza unitamente ai compiti di difesa sociale e di tutore della vivibilità urbana. Di conseguenza non è più possibile che gli operatori di P.L. non abbiano una formazione adeguata, sia in fase di accesso ai ruoli sia come costante aggiornamento professionale. Sono tantissime le Amministrazioni Comunali in sofferenza per il sottodimensionamento dei corpi di Polizia Locale dovuto ai pensionamenti e alla impossibilità di indire nuovi concorsi per inserire forze fresche all’interno dell’organico. Oggi il corpo di P.L. in Sicilia ha un’età media superiore ai 53 anni, decisamente troppo per gli incarichi cui sono chiamati quotidianamente gli agenti. Per cui dovrà essere una priorità l’indizione di tanti concorsi pubblici per il reclutamento di giovani agenti che possano garantire alla comunità una lunga carriera da Agente di P.L.. Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli operatori (Comandanti, ufficiali e agenti) che convivono quotidianamente con enormi disagi dovuti alla carenza di personale e di risorse. Nella stesura di questo disegno di legge abbiamo voluto fortemente la collaborazione degli attori protagonisti, ovvero dei comandanti di tante città siciliane che, forti della loro esperienza personale, ci hanno aiutato a colmare le lacune della loro attività quotidiana”. E parole di apprezzamento sono già arrivate dalla voce autorevole di Franco Notarrigo, segretario generale dell’Osservatorio di Polizia Locale Siciliana: “ Avere una nuova legge è importante perché dopo 33 anni permetterebbe ai Comuni di rivedere l’intera organizzazione della Polizia Locale. Essa sarà uno strumento necessario ed indispensabile. Ringrazio a nome dell’Associazione che mi onoro di rappresentare l’Onorevole Abbate che ha ben compreso i reali bisogni dell’intero Corpo”. Il Disegno di Legge approderà in I Commissione presieduta dall’Onorevole Abbate e da qui inizieranno le audizioni per recepire ulteriori contributi da parte degli interessati. “Invitiamo già da ora tutti i componenti del corpo di Polizia Locale in Sicilia, le Associazioni e l’Anci, chiunque abbia idee e proposte per migliorare ancora di più il contenuto del Disegno di Legge, a presentare richiesta per ottenere l’audizione presso la I commissione”.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top