Cerca
Close this search box.

Ispica. Due giorni dedicati all’innovazione dell’Agroindustria

Tempo di lettura: 2 minuti

Sarà Ispica ad ospitare le due giornate dedicate al progetto europeo INTESA “Innovazione nelle tecnologie a sostegno di uno sviluppo sostenibile dell’agroindustria”. Il progetto, promosso dalla Sosvi – Società Sviluppo Ibleo, agenzia di sviluppo provinciale e soggetto responsabile del Patto Territoriale Ragusa, volto a promuovere coltivazioni fuori suolo-senza substrato mediante il sistema Agriponic, un avanzato sistema di aeroponica integrata, ha già dato diversi frutti, ed i primi risultati verranno esposti martedì 31 gennaio e mercoledì 1 febbraio in occasione della visita in Sicilia dei partner tunisini del progetto, ovvero UTAP (Union Tunisienne de l’Agriculture et de la Pêche), capofila e responsabile dell’ammodernamento della serra pilota tunisina a Manouba, ENIS (Scuola Nazionale di Ingegneria di Sfax) e IIT (Istituto Internazionale di Tecnologia di Sfax). Ad Ispica, territorio interessato nella realizzazione del progetto anche con la nascita anche di una serra sperimentale, si svolgeranno i due appuntamenti in programma: il primo martedì 31 gennaio, dalle ore 09:00 alle ore 17:00 presso il Palazzo Comunale, con la Conferenza Internazionale dal titolo “La sostenibilità delle colture protette in ambiente mediterraneo: primi risultati del progetto INTESA”, con la presentazione delle attività pilota che sono state attuate sia in Tunisia che in Sicilia; il secondo mercoledì 1° febbraio, dalle 9:30 alle 15:00, con il sesto e ultimo appuntamento del Living Lab Intesa dal titolo “Il modello di serra sostenibile INTESA e la sfida della transizione ecologica”, un percorso di co-progettazione per presentare i risultati della sperimentazione del progetto, e con una visita presso la serra pilota del progetto, nata all’interno di Moncada OP, attualmente in produzione, in contrada Nardella – Ispica.
Durante la conferenza internazionale, organizzata dal CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria del MASAF), partner scientifico di progetto, diversi relatori esporranno sugli interventi previsti dal progetto nel territorio pilota, con un focus sullo stato dell’arte dell’agricoltura mediterranea e sulle nuove sfide e opportunità nel campo dell’innovazione e della sostenibilità.
Il Living Lab INTESA, curato dal partner di progetto So.Sv.I. (Società del Patto Territoriale di Ragusa e agenzia di sviluppo provinciale), è un percorso di innovazione condivisa aperto a tutti gli attori della filiera, in particolare alla quadrupla elica. Destinatari principali di questi incontri sono infatti i componenti di istituzioni pubbliche, enti di ricerca, imprese e privati cittadini, ma anche le aziende della filiera agroindustriale, i tecnici, gli esperti del ciclo di produzione e, in ambito economico-aziendale, esperti di commercializzazione e di vendita.
Per esigenze organizzative, i posti sono limitati. Per partecipare è necessario compilare il form al seguente link https://forms.gle/ddhSPpeLAN4ufe5n7 Il progetto “Innovazione nelle tecnologie a sostegno di uno sviluppo sostenibile dell’agroindustria” è cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma ENI di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia e promosso dalla So.Sv.i. Ragusa, agenzia di sviluppo provinciale, insieme al C.R.E.A., il Centro di Ricerca del Ministero dell’Agricoltura con sede in Sicilia a Bagheria e l’O.P. Moncada di Ispica. Oltre ai partner tunisini ci sono anche partner associati dell’area iblea: Comune di Ispica, Comune di Scicli, Ordine dei dottori Agronomi e Forestali della provincia di Ragusa.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top