Modica Calcio. “Vittoria tanto sofferta quanto importante”

Le parole del capitano Ciccio Vindigni e del tecnico, Giancarlo Betta, dopo il successo contro l’Ispica sul neutro di Pozzallo
Tempo di lettura: 2 minuti

Una perla di Alessandro Prezzabile a ridosso del tempo di recupero, consente al Modica di portarsi a casa i 3 punti nel ventoso e anomalo pomeriggio di Pozzallo, contro un Ispica che ha ottimizzato la sua fase difensiva, impendendo ai rossoblù di trovare la finalizzazione giusta nonostante 90 e più minuti giocati davanti. Una partita complicata già di per se, con i giallorossi ‘padroni di casa’ motivati al punto giusto per un derby che premia il Modica all’ultimo ‘tuffo’ con la rete decisiva che ha chiuso un match molto ostico. Al quasi termine della giornata numero 12 (manca Siracusa-Acicatena che si gioca mercoledì) il Modica è secondo con 26 punti, a 2 dalla capolista Igea Virtus, un punto avanti al Taormina terzo -la prossima avversaria dei rossoblù, domenica 04.12 alle 15 al Barone- e 2 davanti alla Roccacquadolcese, quarta
“Sapevamo -dice Giancarlo Betta, tecnico del Modica- che l’Ispica è una buona squadra e che sa giocare gare delicate con grande accortezza. Abbiamo regalato un tempo, il primo, ma ci sta viste anche le condizioni in cui ci siamo trovati con il ‘tira e molla’ se giocare o meno e viste anche le condizioni climatiche con un vento fastidioso che ha condizionato una squadra che gioca in un certo modo come noi. Temevo il vento forte e lo avevo detto alla vigilia e, alla resa dei conti, non mi ero sbagliato. Nella seconda frazione siamo stati più precisi, un attimo meno precipitosi in alcune scelte, abbiamo variate alcune soluzioni d’attacco anche se la loro ‘difesa a 5’ ha retto. Poi, è arrivato il gol di Prezzabile che ci consente di portare a casa la terza vittoria di fila e di restare agganciati alla vetta. Non abbiamo preso gol, la fase difensiva ha funzionato ed anche questo è importante. Siamo lì e vogliamo giocarcela sino in fondo. Ieri, è stata tosta ed il merito è anche degli avversari. Noi dobbiamo cambiare approccio e soprattutto, fare le scelte giuste a ridosso dei 16 metri avversari, evitando soluzioni che non ci premiano”

Anche il capitano, Ciccio Vindigni, è soddisfatto del risultato: “Vincere non è mai facile in un campionato così equilibrato. L’inizio ritardato, l’incertezza se giocare o meno (abbiamo fatto riscaldamento tre volte), il vento e l condizioni climatiche non favorevoli (ma non tali da determinare il rinvio della partita), non c’hanno certo facilitato il compito e non hanno sicuramente giocato all’approccio alla partita. Il primo tempo, non eravamo noi e non dobbiamo più ripetere un approccio così. Nel secondo tempo, è andata meglio, abbiamo avuta qualche occasione, loro si sono difesi con ordine, il loro portiere ha fatto qualche parata importante e poi, alla fine, è arrivato il gol che premia la nostra voglia di farcela e di non mollare. Dietro, abbiamo sofferto poco ed il merita è dell’intera squadra e di una fase difensiva che curiamo molto, in settimana, con il mister e che produce ottimi riscontri in campo. Siamo lì, siamo secondi e non abbiamo la minima intenzione di mollare la presa. Sappiamo ciò che vogliamo. Adesso, ci aspettano partite importanti e sappiamo fare tesoro dei nostri errori per non ripeterli più”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI