Santa Croce Calcio gode dopo la “manita” alla Nebros

Tempo di lettura: 2 minuti

La “manita” rifilata alla Nebros ha caricato l’ambiente biancazzurro, innalzando l’autostima di tutti i componenti della squadra del Cigno. È stata una gara esemplare quella giocata dagli uomini di mister Lucenti che si sono presi una bella rivalsa, dopo la sconfitta nella gara d’esordio contro il Real Siracusa. Il Santa Croce calcio, nonostante, una partenza frenata dalla maggiore pressione degli ospiti nei primi venti minuti, con il passare del tempo ha iniziato a crederci di più, conquistando metri all’interno del campo. Il rigore e la trasformazione di Giuffrida allo scadere del primo tempo, ha spianato la strada ai biancazzurri che nella ripresa hanno dilagato, nonostante, ci si aspettasse una reazione degli ospiti. Invece, sono arrivate altre quattro reti ( Napolitano, Drago, Di Nora e Pitanza) che hanno “spezzato” le gambe alla Nebros, costringendola alla resa. Il Cigno è stato superlativo in tutti i reparti: in difesa con il duo Giuffrida-Ravalli ad arginare l’attacco dei peloritani che negli incontri precedenti era andato sempre a rete. A centrocampo un immenso Reale in coppia con Sene Pape e Di Nora hanno creato gioco e offerto una marea di palloni per l’attacco che finalmente si è sbloccato con le reti di Napolitano e Drago. Una menzione speciale va invece ai giovani schierati oggi in campo (Pisciotta, Di Perna, Celestre, Zarrillo, Mare, Ruffino e Pitanza) che sono stati gli uomini in più della squadra biancazzurra. Adesso si cambia pagina e da martedì testa al prossimo incontro di campionato che vedrà il Cigno ricevere la visita del forte Siracusa.

Di seguito il commento di mister Gaetano Lucenti

” Abbiamo incontrato una squadra che alla prima giornata di campionato aveva fatto bene e che, soprattutto, da quando è iniziata la stagione era andata sempre a segno. C’erano tutte le premesse per una gara ostica e devo ammettere che nei primi venticinque minuti siamo stati contratti e abbiamo avuto un po’ di timore referenziale. Poi man mano che passava il tempo siamo riusciti a trovare il nostro gioco, le nostre geometrie e abbiamo iniziato a conquistare metri, fino ad arrivare al vantaggio con un rigore sacrosanto allo scadere del primo tempo. Nel secondo tempo i ragazzi hanno avuto una partenza sprint e sono stati bravi a chiudere la partita nei primi otto minuti di gioco. Adesso archiviamo questa gara e ci proiettiamo al prossimo incontro che giocheremo nuovamente in casa contro il forte Siracusa. Sarà una gara molto importante per il nostro cammino e ci confronteremo contro una delle squadre più blasonate del girone che ha dichiarato apertamente di vista voler competere per la vittoria finale e la conquista della serie D. Sabato contro il Siracusa sarà importante avere molta convinzione sui nostri mezzi e, soprattutto, dovremo cercare di non concedere molti spazi agli avanti ospiti, se vogliamo ambire a conquistare qualcosa di positivo”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI