Basket Ragusa. Virtus Eirene ed Effesport tornano ad unirsi

Tempo di lettura: 2 minuti

Ritorna la partnership tra Virtus Eirene Ragusa di basket ed Effesport. Già partner nel triennio 2013/2016 coinciso con la prima finale playoff e con il primo storico trofeo in bacheca, ovvero la Coppa Italia vinta a Schio il 3 aprile 2016, la società biancoverde e il marchio di abbigliamento tornano a unire i propri nomi. Già messa a punto la nuova divisa da gioco che, a sottolineare il fortissimo legame della Virtus Eirene con il territorio, richiama i colori simbolo della Città di Ragusa: il verde del gonfalone sulla maglia home e la maglia away nera con l’aquila in volo sul retro. Come sfondo, su entrambe le divise, è presente una texture retinata affiancata da bande laterali con la sovrapposizione del tricolore.

“Riabbracciamo Effesport come nuovo sponsor tecnico – dice il presidente della Virtus Eirene Ragusa, Davide Passalacqua – certi che entrambi lavoreremo bene con l’obiettivo di creare una partnership importante e vincente”.

Valter Fusco (Founder & CEO della Effe Sport): “Siamo molto felici di essere nuovamente partner per l’abbigliamento tecnico della Virtus Eirene Ragusa, oggi che le biancoverdi iblee sono in assoluto tra le primissime della classe del basket rosa Italiano. Fummo i primi fornitori quando nel 2013 la Virtus Eirene approdò nel massimo campionato e lo siamo stati per tre stagioni di fila. Ora questo ritorno di fiamma suggella un rapporto di reciproca stima e fiducia. Speriamo che con le nostre divise possa arrivare qualche altro trofeo”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI